Elezioni regionali: Rossi chiude a un'alleanza con i 5 Stelle in Toscana

Il governatore è netto: "Bisogna stare attenti a non perdere in due. Questa è una operazione che la gente capisce poco. C'è bisogno che sinistra e centrosinistra si compattino per arginare la valanga salviniana"


(DIRE) Firenze, 28 ott. - "In Toscana la sfida con la destra estrema si può accettare e combattere, sono fiducioso che si possa vincere". Lo afferma il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, a margine di un'iniziativa con le parti sociali, a proposito delle prospettive per le Regionali del 2020 alla luce della disfatta del centrosinistra in Umbria. Il governatore sembra chiudere nettamente la porta a un'intesa coi 5 Stelle: "Bisogna stare attenti a non perdere in due. Bisogna evitare - aggiunge- di metterci insieme con chi ha valori, riferimenti, concezioni della politica e proposte concrete diverse dalle nostre con un'operazione che la gente capisce poco e che da sola non è un argine al dilagare dell'estrema destra salviniana". Quello da cui non si può prescindere, invece, è la ricerca di una forte compattezza nel centrosinistra: "Di errori ne ho fatti anche io, bisognerebbe evitare di continuare a farli", fa notare ricordando la sua fuoriuscita dal Pd alla vigilia delle elezioni politiche. "C'è bisogno - avverte- che tutta la Toscana di sinistra e di centrosinistra si metta insieme per fermare la valanga salviniana che si origina anche dal fatto che" dopo la crisi della maggioranza gialloverde "non l'abbiamo sfidato subito in campo aperto". (Cap/ Dire)

Redazione Nove da Firenze