Rissa in via Palazzuolo, paura e danni a un taxi

E' successo ieri. Forza Italia: “Massima solidarietà alla tassista del 4390. Preoccupati dalla recrudescenza di criminalità. Troppe zone del centro sono diventate terra di nessuno”


Firenze 20 luglio 2020 – “Ancora far west in via Palazzuolo. Domenica 19 luglio ha visto l'ennesimo episodio di violenza gratuita. Una violenta colluttazione tra alcuni individui ha portato come conseguenza al serio danneggiamento della vettura di lavoro di una tassista del 4390. Così non si può andare più avanti” dichiarano Jacopo Cellai, Capogruppo a Palazzo Vecchio, Domenico Caporale, Consigliere al Quartiere 1, Giampaolo Giannelli, Vicecoordinatore Provinciali, Giulio Sbal, Responsabile Sicurezza.

“Oltre ovviamente ad allinearci a quanto espresso dai rappresentanti della società di taxi di Firenze 4390 Taxi Firenze – aggiungono gli azzurri – ed esprimere la nostra piena solidarietà e vicinanza a Cristina la cui vettura, con lei e clienti a bordo, è stata senza alcun motivo danneggiata, esprimiamo sdegno e forte preoccupazione per quanto sta accadendo ultimamente a Firenze. Ogni giorno le cronache nere fiorentine riportano purtroppo episodi violenti di ogni tipo, un po’ in tutte le zone di Firenze, ma in particolare concentrati nel centro della città. Avevamo denunciato nei mesi scorsi una preoccupante recrudescenza di cui purtroppo continuiamo ad avere conferme con sempre più zone, come via Palazzuolo, ormai terra di nessuno”.

“La rissa di domenica 19 luglio – sottolineano Cellai, Caporale, Giannelli e Sbal – solo per puro caso non ha avuto conseguenze più gravi, ed i danni si sono avuti alla vettura della tassista, oltre ad una buona dose di spavento per lei ed i suoi clienti. Chiediamo quindi con forza che l'Amministrazione intervenga con forza sul tema della sicurezza in città, tema che finora, nonostante le ripetute denunce, ha registrato un clamoroso flop da parte della Giunta Nardella. In altri settori (esempio i fondi per la manutenzione stradale) l'Amministrazione ha già purtroppo fatto sapere che procederà ad un forte taglio dei capitoli di bilancio. Ecco, auspichiamo che ciò non avvenga anche per la prevenzione ed il controllo del territorio, che necessitano invece di incremento di fondi stanziati, e soprattutto di idee chiare, interventi a 360 gradi, una strategia di medio e lungo termine in materia di prevenzione. Tutte cose che sembrano mancare, purtroppo, alla Giunta Nardella” concludono.

Redazione Nove da Firenze