Rifiuti e corretto utilizzo dei cassonetti: a Lastra a Signa arrivano gli ispettori Alia

Con divisa e cartellino, opereranno sotto le direttive dei vigili e potranno anche sanzionare i comportamenti scorretti


A Lastra a Signa arrivano gli ispettori ambientali di Alia Servizi Ambientali SpA: le nuove figure di controllo e monitoraggio sono adesso previste nel regolamento comunale per la gestione dei rifiuti, modificato durante l’ultima seduta del consiglio comunale.

L’ispettore ambientale opererà sotto le direttive operative della polizia municipale, garantendo una costante attività di presidio del territorio con azioni di informazione, deterrenza e sanzionatorie contro i comportamenti scorretti, primo tra tutti quello dell’abbandono dei rifiuti e l’utilizzo non corretto di cassonetti.

Per contrastare le cattive “pratiche” ed assicurare così maggior decoro, gli Ispettori potranno constatare le eventuali violazioni e riferirne agli organi competenti. Accertata la violazione, infatti, redigeranno un verbale che sarà trasmesso alla polizia municipale, che ha la competenza di emettere il provvedimento sanzionatorio.
“Si tratta di una risposta – ha spiegato l’assessore all’ambiente Annamaria Di Giovanni - che l’amministrazione comunale vuol dare per contrastare il fenomeno degli abbandoni e più in generale i comportamenti incivili nell’ambito del conferimento dei rifiuti. Le azioni degli ispettori ambientali si concretizzeranno sia attraverso attività di informazione e sensibilizzazione che attraverso provvedimenti sanzionatori”.
Gli ispettori di Alia Servizi Ambientali SpA, l’azienda che gestisce il servizio di conferimento dei rifiuti, agiranno capillarmente sul territorio comunale.

Il servizio, che partirà nelle prossime settimane, sarà eseguito da due ispettori che indosseranno una divisa e un cartellino identificativo.

Redazione Nove da Firenze