Renzi: "Con i pieni poteri di Salvini Italia fuori dall'euro. Dopo la Leopolda girerò il Paese"

Il senatore di Firenze e fondatore di Italia Viva a Rtl 102.5: "Intere famiglie sarebbero andate sul lastrico. Il Governo? Lo abbiamo fatto nascere e abbiamo tutto l'interesse a farlo andare avanti. In Italia serve un assegno universale per i figli"


(DIRE) Roma, 19 set. - "L'Italia rischiava di andare gambe all'aria, non lo dice nessuno, ma noi con i pieni poteri di Salvini avremmo anche rischiato di uscire dall'euro. Voi ora state trasmettendo dalla meraviglia del lungomare di Napoli ma sentite anche le aziende del nord-est, gli artigiani del nord-ovest se uscire dall'euro è davvero una buona idea o no. Avremmo portato sul lastrico intere famiglie". Lo dice Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a Rtl 102.5.

"Ovvio - prosegue l'ex premier - che abbiamo tutto l'interesse a mandare avanti il Governo, lo abbiamo fatto nascere. Perché questa cosa che uno fa nascere il Governo il 4 settembre e lo fa crollare il 24 non è nemmeno nei manuali di schizofrenia si trova. Quindi è evidente che noi abbiamo interesse che il Governo faccia le cose, che funzioni, noi diamo una mano, anzi ci sara' qualche voto in più nel Governo non in meno".

"Oggi occorre - sottolinea Renzi -, come ha detto la Ministra della famiglia Bonetti, un 'family act' ovvero un assegno universale per i figli, l'Italia è il paese che fa meno figli di tutti. Trent'anni fa c'erano un milione di bambini che nascevano in Italia, nel 2018 meno di mezzo milioni, compresi i migranti. Vogliamo dire- aggiunge- che la maternità non può essere un lusso in questo Paese? Per me la priorità non è l'emergenza democratica ma l'emergenza demografica, non fa più figli l'Italia, bisogna tornare a incoraggiare e questo vuol dire dare una mano alle donne, sostenerne le possibilità di lavorare, mettere leggi che aiutino sugli asili nido e sui congedi parentali e poi l'assegno universale sui figli. Devo dire che su questo c'era un impegno sia di Di Maio che, addirittura, di Salvini - sottolinea Renzi-, visto che siamo tutti d'accordo su questo sarebbe bello che l'Italia votasse una legge per dare denaro per ogni figlio e servizi per ogni famiglia".

"Io riparto da zero, mi metto in discussione, mi metto lo zaino da boyscout in spalla e mi rimetto a camminare, dopodiché per me sarebbe stato piu' comodo starmene buono in un angolino ma è l'Italia che ha bisogno di una cosa nuova e chiedo a tutti quelli che ci credono di venire a darci una mano a cominciare dalla Leopolda". Mi piacerebbe, conclude, "ritrovare un po' di buon senso ed è per questo che nei prossimi mesi, dopo la Leopolda, girerò molto in macchina, giro per le fabbriche, le aziende, le associazioni di volontariato, io mi rimetto in gioco".

Redazione Nove da Firenze