Raccolta fondi e firma con vestiti appesi in centro storico: banco multato dalla Polizia Municipale

La struttura di un’associazione continuava la sua attività nonostante fosse stata già revocata l’autorizzazione


Una raccolta firma e fondi per un’associazione con un banco stile mercato in pieno centro storico. E per di più effettuata senza l’autorizzazione, revocata perché l’attività si configurava più come una vendita che una offerta a fronte della consegna di merce. Si tratta di un banco che nelle ultime settimane si divideva tra diverse postazioni in centro storico. La Polizia Municipale, anche a seguito di alcune segnalazioni, aveva già rilevato che la struttura sembrava più un banco di vendita di articoli di abbigliamento che un banchetto di un'associazione finalizzato a iniziative di solidarietà. Pertanto gli uffici comunali competenti avevano revocato l’autorizzazione rilasciata solo per raccolta fondi e firme, provvedimento che è stato notificato al referente dell’associazione nei giorni scorsi. Ma questo non gli ha impedito di proseguire l’attività fino all’ultimo controllo di oggi nella zona di Orsanmichele. Gli agenti della Zona Centrale, a fronte della revoca del permesso, hanno multato il responsabile dell’associazione per occupazione abusiva di suolo pubblico a cui si aggiungerà la richiesta di recupero del cosap non pagato.

Redazione Nove da Firenze