Rubrica — Europe Direct

Pro e contro l'Europa: due incontri a Firenze

Domani presentazione del libro "L'Unione che ha fallito". Giovedì Piergaetano Marchetti (ore 17.30) alla Fondazione CR


"Quello di una confederazione europea in grado di unire tutti i popoli del vecchio continente all'insegna della pace, della democrazia e della prosperità è stato a lungo un bel sogno. Dalle appassionate parole di Winston Churchill, fino agli incessanti sforzi di De Gasperi, Adenauer e Schuman. Un sogno che, improvvisamente, si è trasformato in un incubo ad occhi aperti per i cittadini europei. La cattiva gestione dei flussi migratori dal continente africano e dal medioriente, l'eccessiva burocratizzazione, il primato sull'integrazione economica prima di quella politica hanno portato ad una crescente sfiducia nei confronti dell'Unione europea e alla crescita di tutti quei soggetti politici che la disconoscono e la delegittimano. Questo l'argomento del prossimo appuntamento con il Circolo Nazione Futura - Firenze, che si terrà mercoledì 10 aprile alle 18:00 presso il Grand Hotel Minerva. Ospite il giornalista, filosofo e intellettuale liberale Corrado Ocone che presenterà il suo ultimo libro "Europa - L'Unione che ha fallito", edito da Historica. Interverranno anche i due responsabili territoriali dell'associazione Lorenzo Somigli e Graziano Davoli.

E’ con Piergaetano Marchetti, Professore emerito di diritto commerciale all’Università Bocconi, il nuovo incontro sui futuri scenari europei promosso dal Presidente di Fondazione CR Firenze Umberto Tombari. Marchetti, che sarà intervistato dal Direttore del Corriere Fiorentino Paolo Ermini, è infatti coautore del libro ‘Europanonostante tutto’ (Ed. La nave di Teseo) scritto assieme a Antonio Calabrò, Maurizio Ferrera, Alberto Martinelli, Antonio Padoa-Schioppa. ‘‘Questo volume – spiega nel volume lo stesso Marchetti che è presidente della Fondazione Corriere della Sera - non vuole essere un saggio ma un invito a ragionare, a guardare perlomeno con grande cautela, alla troppo diffusa ‘criminalizzazione’ dell’Europa. Un invito a rendersi conto di quanta strada con l’Europa si è fatta anche nel modo quotidiano di vivere’’.

‘’Proseguiamo con grande piacere ed entusiasmo questo ciclo di appuntamenti – dichiara il Presidente della Fondazione CR Firenze Umberto Tombari che introdurrà l’incontro – avviato da tempo con autorevoli relatori quali Salvatore Rossi, allora Direttore generale della Banca d’Italia, Josè Manuel Barroso, ex Presidente della Commissione europea, Ulrike Guerot, Responsabile del Dipartimento European Policy and the Study of Democracy alla Danube University Krems e Direttore di European Democracy, il Presidente dell’ Istituto Universitario Europeo Renaud Dehousse. L’ approssimarsi dell’appuntamento elettorale rendono ancora più importanti confronti come questo e la nostra Fondazione desidera tenere alta l’attenzione su tematiche di così profonda attualità. Riteniamo infatti che una funzione civica di informazione e di confronto non deve mancare da parte di una Istituzione che non è solo al servizio del territorio, ma vuole anche stimolare una lettura critica della realtà in cui viviamo ogni giorno’’.

Redazione Nove da Firenze