Prato: a maggio 2020 via ai lavori per il distretto socio sanitario di S. Paolo

La progettazione procede nei tempi programmati: dalla conferenza dei servizi ottenuti i permessi di costruzione. Il sindaco Biffoni: "Tassello importante frutto di una collaborazione importante tra Regione e Comune"


Prato – Procede nei tempi programmati la progettazione del distretto socio sanitario di San Paolo a Prato. La Conferenza dei Servizi ha dato parere positivo e, quindi, sono stati ottenuti da parte dell’Azienda i permessi per la costruzione del nuovo edificio.

Il Sindaco di Prato, Matteo Biffoni, ha dichiarato: “Un tassello importante per implementare i servizi sanitari sul territorio dando una risposta concreta alle esigenze dei cittadini. In particolare – ha sottolineato il Sindaco- il nuovo distretto di San Paolo è frutto di una collaborazione importante tra Regione e Comune per realizzare un centro che sarà di riferimento non solo San Paolo ma per tutta la zona ovest della città".

Il Progetto esecutivo è già stato redatto e, una volta validato, l’Azienda Usl Toscana centro procederà all’indizione della gara per l’affidamento dei lavori. La durata per l’espletamento delle procedure di gara si protrarrà di cinque mesi. Data presumibile avvio lavori: maggio 2020.

Il nuovo distretto socio sanitario di San Paolo sarà realizzato in via Toscanini, in un'area di proprietà del Comune di Prato, (compresa fra le scuole Mascagni e il parcheggio esistente). Nell’edificio di circa 1.830 metri quadrati, saranno accolti i servizi sociali e sanitari: dalle cure primarie alle attività specialistiche compresi i servizi di assistenza infermieristica e sociale, le vaccinazioni il punto prelievo, il consultorio. La struttura si completa con gli ambulatori dei Medici di Famiglia.

Il costo stimato per l'intervento è superiore ai tre milioni di euro e la struttura sarà realizzata entro il 2022.

Redazione Nove da Firenze