Pota le piante e fa cadere un cavo della Telecom: due scooteristi a terra

L’incidente ieri pomeriggio in via del Romito. I due giovani in sella al veicolo medicati in ospedale. Ieri sera in via Piagentina perde il controllo dell’auto e urta undici veicoli in sosta


Per tagliare i rami di una pianta troppo cresciuta tira giù per sbaglio anche un cavo della Telecom che, restando sospeso sulla strada, fa cadere uno scooter. Risultato: due giovani in ospedale, per fortuna senza gravi conseguenze. È accaduto ieri pomeriggio in via del Romito quando, intorno alle 18.40, una anziana che abita in un alloggio delle Ferrovie dello Stato ha chiesto al figlio di tagliare le fronde di un rampicante che dal balcone scendevano lungo il muro. L’uomo, un 68enne, prima ha iniziato dal balcone eliminando alcuni tralci ma poi ha deciso di continuare dalla strada. Con un bastone ha iniziato a tirar giù i rami non rendendosi conto che tra questi c’era anche un cavo aereo della Telecom che passava da un lato all’altro della strada. E il cavo che, staccandosi dal muro, è rimasto sospeso sulla strada, attraversandola a un’altezza di circa un metro e mezzo dalla carreggiata. Proprio in quel momento è arrivato uno scooter con a bordo due fidanzati, entrambi intorno alla trentina, diretti verso la Fortezza. Il cavo ha fatto quasi da elastico e lo scooterista, sbattendo con il casco, è caduto a terra. I due sono rimasti lievemente feriti e sono stati portati in ospedale. La strada è rimasta chiusa per le operazioni di soccorso e i rilievi.

Ha perso il controllo dell’auto ed è andato a sbattere contro undici veicoli in sosta. Il protagonista dello spettacolare incidente, avvenuto ieri sera in via Piagentina, è un 48enne residente a Bagno a Ripoli. Intorno alle 23 l’uomo, alla guida di una Dacia Duster, per motivi ancora da accertare, ha perso il controllo dell’auto andando ad urtare violentemente contro undici veicoli in sosta a margine strada (10 sul lato sinistro e un’auto sul lato destro). Dagli colpi sembra che la Dacia abbia ruotato in senso antiorario colpendo prima alcuni veicoli a sinistra , poi su quello di destra per tornare nuovamente ad urtare contro gli altri sul margine opposto. Il colpo è stato così violento che in pochi minuti numerosi i residenti dei palazzi limitrofi, allarmati dal forte rumore, sono scesi in strada, tra questi anche alcuni proprietari dei mezzi coinvolti. In base alle testimonianze raccolte dagli agenti della Polizia Municipale intervenuti, il 48enne sarebbe sceso dall’auto in stato confusionale: l’uomo è stato portato in ospedale. Sarà compito della pattuglia dell’Area Sicurezza Stradale ricostruire quando accaduto e capire se l’alterazione dell’uomo fosse dovuta all’assunzione di qualche sostanza o se, più probabilmente, sia stata causata da un malore. Per questo sono attesi i risultati delle analisi effettuate in ospedale. Sono occorse più di due ore per completare i rilievi dell’incidente: sul posto anche alcuni carro attrezzi che hanno portato via i veicoli maggiormente danneggiati oltre ad un operatore della ditta Area Sicura che ha ripulito la carreggiata dai numerosi detriti. 

Redazione Nove da Firenze