Ponte di Mezzo e via Mariti: nuovo verde e più parcheggi

Al via la riqualificazione della zona grazie all’intervento Esselunga all’ex Panificio militare


Al via la riqualificazione della zona di Ponte di Mezzo e via Mariti con nuovo verde, parcheggi e rifacimento di strade, marciapiedi e piste ciclabili. È il progetto che sarà realizzato grazie agli oneri dell’intervento Esselunga all’ex Panificio militare e porterà nuove aree verdi per 3100 mq e un nuovo parcheggio pubblico a raso da 2100 mq aperto 24h/24, oltre al parcheggio privato interrato da 536 posti. 

La direzione Urbanistica sta rilasciando il permesso a costruire, mentre sono stati messi a dimora dalla direzione Ambiente 10 tigli nella nuova aiuola spartitraffico: le nuove piante vanno a sostituire e integrare i cinque pini che a causa di grossi noduli radicali avevano deformato il piano stradale, creando pericoli per la circolazione. Saranno poi realizzati un giardino all’angolo fra via Mariti-via Ponte di Mezzo, nuovi tratti di pista ciclabile e marciapiedi, e aiuole lungo il perimetro dell'isolato; saranno inoltre riorganizzate e riqualificate via Ponte di Mezzo, via dei Marignolli, via Giovanni da Empoli e via Mariti. Alla messa a dimora dei tigli erano presenti oggi l’assessore all’Ambiente e urbanistica Cecilia Del Re, il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli, il presidente della commissione Cultura e sport Fabio Giorgetti e i tecnici.

“Abbiamo messo a dimora 10 nuovi tigli per rendere ancora più verde la zona - ha detto l’assessore Del Re -, che è in procinto di assumere una nuova veste grazie agli interventi legati alla realizzazione dell’Esselunga e agli oneri connessi. L’area sarà caratterizzata da una forte impronta ambientale e sarà resa ancora più efficiente dal punto di vista dei servizi per i residenti, grazie a un nuovo ampio parcheggio, pista ciclabile, marciapiedi e strade. La trasformazione riguarderà quindi non solo l’immobile acquisito da Esselunga e da tempo privo di funzione, ma anche tutto il quartiere circostante”.

"Attendevamo la partenza dei lavori di trasformazione dell'ex Panificio militare - ha detto il presidente Balli -, che troverà ora uno sviluppo a misura di quartiere. Il recupero prevede la realizzazione di funzioni importanti e sarà un misurato punto di equilibrio, dando risposte su aumento di aree verdi, mobilità ciclabile e soluzioni per il parcheggio".

Redazione Nove da Firenze