Politiche sociali: in arrivo quasi 18 milioni per Zone distretto e Società della Salute

Ieri a Prato incontro del M5S per discutere dello strumento in sostegno delle fasce più deboli


FIRENZE- In arrivo per Zone distretto e Società della Salute della Toscana quasi 18 milioni (17.791.006). E' il riparto del Fondo Nazionale per le politiche sociali per il 2018. La prenotazione e assegnazione delle risorse è contenuta in una delibera presentata dall'assessore al diritto alla salute e al sociale e approvata dalla giunta nel corso della sua ultima seduta. Le risorse verranno ripartite dalla Regione a Zone distretto e Società della Salute e serviranno per il mantenimento e il sostegno del sistema degli interventi e dei servizi sociali. Secondo le indicazioni contenute nel Decreto ministeriale che assegna le risorse, una parte di queste dovrà essere utilizzata per azioni volte all'implementazione delle linee di indirizzo sull'intervento con bambini e famiglie in situazioni di vulnerabilità (Progetto nazionale P.I.P.P.I.: Programma di Intervento per la Prevenzione dell'Istituzionalizzazione). L'assegnazione prevede anche, da parte della Regione, l'obbligo di programmazione, monitoraggio e rendicontazione finanziaria al Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Ieri a Prato l''incontro organizzato dal M5S per discutere del reddito di cittadinanza, lo strumento di sostegno economico rivolto alle famiglie con un reddito inferiore alla soglia di povertà. All'evento erano presenti il senatore Gianluca Ferrara e il deputato alla Camera Francesco Berti, il candidato sindaco per il Comune di Prato, Carmine Maioriello, la capolista candidata per il Parlamento Europeo, Daniela Rondinelli, e la candidata Capolista in Consiglio Comunale, Silvia La Vita.

Redazione Nove da Firenze