Piper superstar: fiuta la droga e fa arrestare un pusher

Il cane della Polizia municipale ancora protagonista nei due interventi alle Cascine e nei giardini di Rocca Tedalda


Ieri pomeriggio doppio intervento della Polizia Municipale contro lo spaccio di droga con Piper ancora protagonista: il cane dell’unità cinofila ha prima scovato quasi tre etti di hashish nel Parco della Cascine, poi ha partecipato all’operazione degli agenti della squadra antidroga che si è conclusa con l’arresto di uno spacciatore e il ritrovamento di 10 involucri di cocaina.

Il primo intervento intorno alle 14. Piper insieme al suo conduttore nel corso di un controllo mirato alle Cascine ha fiutato la presenza di sostanze stupefacenti e iniziato a scavare lungo la recinzione del velodromo (lato Fosso Macinante). Il cane ha infatti iniziato a scavare e, a una profondità di circa 20 centimetri, ha scovato un pacchetto di plastica: all’interno 6 panetti di hashish pari a circa 3 etti di sostanza che sono stati sequestrati.
Sempre nel pomeriggio la squadra antidroga ha effettuato una operazione nella zona dei giardini di Rocca Tedalda a seguito di alcune segnalazioni. Nel corso di un appostamento ha notato un incontro sospetto tra una giovane e un uomo. Prima i due sono entrati nel portone di un edificio, subito dopo l’uomo si è allontanato per tornare dopo aver rovistato in una vicina siepe. Dopo qualche minuto la giovane è uscita per salire su un bus, seguita a distanza da un agente che poi l'ha fermata. Si tratta di una 22enne fiorentina che ha ammesso di aver acquistato due microdosi di cocaina (circa un grammo per 50 euro) dal suo spacciatore “di fiducia”. 

Nel frattempo gli altri agenti hanno bloccato l’uomo e, con l’ausilio di Piper, hanno effettuato una perquisizione all’interno di un appartamento dove l’uomo dichiarava di essere ospite saltuario. Il cane ha immediatamente diretto la sua attenzione verso un armadio dove sono stati rinvenuti 10 involucri contenenti circa 6 grammi di cocaina. L’uomo, privo di documenti, è stato foto segnalato: si tratta di un 32enne nordafricano già noto alle forze dell’ordine che è stato arrestato. Gli agenti hanno sequestrato sia la droga che 105 euro trovati nelle tasche dell’uomo in quanto probabile provento dell’attività di spaccio. Stamani si è tenuto il processo per direttissima: l’arresto è stato convalidato con obbligo di firma.

Redazione Nove da Firenze