Pioggia: prosegue fino a domani l'allerta gialla per rischio idrogeologico

Terminerá alle 12 di lunedí. Interessati i corsi d'acqua secondari: in particolare Ema, Mugnone e Terzolle. E dalla mezzanotte giallo per neve sull’Appennino


FIRENZE– La sala operativa unificata della Protezione civile regionale ha prorogato fino alle 12 di domani, lunedì 12, il codice giallo per pioggia. Quello per rischio idraulico e idrogeologico sul reticolo minore continuerà ad interessare tutta la Toscana, mentre per il reticolo principale la validità è confermata per i bacini della Toscana compresi nell'area tra quello del Fine, Val di Cecina, e quello, verso sud, dell'Ombrone grossetano. Si tratta ancora degli effetti della perturbazione in transito sulla Toscana, con piogge e rovesci sparsi e temporanei rinforzi dei venti, fenomeni per i quali è previsto un miglioramento a partire dal pomeriggio di domani. La novità riguarda invece il rischio neve, che coinvolgerà tutta la dorsale appenninica toscana, dalla Lunigiana fino alla Valtiberina, e per il quale è stato emesso un codice giallo che scatterà dalla mezzanotte di oggi fino alle 24 di domani.

Prosegue fino a domani l'allerta gialla per la pioggia e il conseguente rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto 'reticolo minore' che comprende i corsi d'acqua secondari (soprattutto Ema, Mugnone e Terzolle). Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. L'allerta, dunque, si concluderà alle 12 di domani, lunedí 19 marzo.

Domani, lunedì, ancora piogge e rovesci ma a carattere più sparso, nottetempo e al primo mattino possibili su tutto il territorio, successivamente più probabili sulle zone centro-meridionali e orientali. Si prevedono cumulati medi attorno a 10 mm/24h sulle zone centro-meridionali e orientali, inferiori a 10 mm/24h altrove; massimi puntuali fino a 20 mm/24h, con intensità oraria fino a 10 mm/h. Le precipitazioni saranno a carattere nevoso oltre i 500-600 metri in Appennino.

Domani, lunedì, ulteriore abbassamento della quota della neve con nevicate nottetempo e nella prima mattinata fino a 500-600 metri in Appennino (o localmente a quota più basse), in graduale attenuazione e cessazione dal pomeriggio; si prevedono accumuli al suolo fino a localmente 10 cm a quote di collina, fino a 15-20 cm a quote di montagna sui settori appenninici settentrionali.

Redazione Nove da Firenze