Rubrica — Spettacolo

Pietrasanta in concerto: parte la XIII edizione

Domani 19 luglio inizia la rassegna nel Chiostro di Sant'Agostino con Gilles Apap, uno dei violinisti più apprezzati per le seducenti interpretazioni dei classici


Pietrasanta (Lu) _ Si inaugura venerdì 19 luglio nel Chiostro di Sant'Agostino a Pietrasanta, la tanto attesa XIII edizione di Pietrasanta in Concerto. Il festival internazionale di musica da camera diretto da Michael Guttman, ha riservato per la serata di apertura ( inizio ore 21.30) un imperdibile concerto di cui sarà protagonista Gilles Apap, definito da Yehudi Menuhin “il violinista del 20° secolo, celebre per la sua virtuosità e il suo approccio unico alla musica alimentato da anni di viaggi e ricerche su diverse culture in giro per il mondo. Gilles Apap, noto per le sue seducenti interpretazioni dei classici e per il suo intenso modo di suonare in grado di comunicare gioia, suonerà insieme a Myriam Lafargue ( fisarmonica), Philippe Noharet ( contrabbasso) e Ludovit Kovac ( cembalo), musicisti del “The color s of Invention” , gruppo da lui fondato e con cui si esibisce da quasi vent'anni in tutto il mondo. Un ensemble atipico conosciuto per il suo repertorio che comprende oltre a pezzi folk e gitani anche arrangiamenti di opere classiche, tra cui Le Quattro stagioni di Vivaldi che saranno proposte anche a Pietrasanta insieme alla pirotecnica Tzigane di Ravel e ai Preludi di Gershwin. In programma anche brani di Mozart e Prokofiev. Special guest della serata sarà Eric Himy, pianista “perfettamente equilibrato, elegante e brillante,” degno erede della grande tradizione pianistica Jazz, tra i migliori esecutori del repertorio di Gershwin.

Promosso e organizzato dall’Associazione Musica Viva, sostenuto dal Comune di Pietrasanta con il patrocinio dalla Regione Toscana,il Festival Pietrasanta in Concerto proseguirà fino al 28 luglio con 10 grandi concerti sotto le stelle. Attese le più grandi star del violino come Jean-Luc Ponty, Vadim Repin, Guy Braunstein, i migliori pianisti al mondo quali Boris Berezovsky, Denis Kozhukhin, Konstantin Lifschitz, il fenomeno pianistico italiano Vanessa Benelli Mosell e tante altre star tra cui i violoncellisti Jing Zhao e Alexander Knyazev, che si esibiranno nel Chiostro di Sant'Agostino, luogo privilegiato per la sua straordinaria acustica, con incursioni anche alla Rocca e per la prima volta anche negli eleganti spazi del MuSA, il Museo Virtuale della Scultura e dell'Architettura di Pietrasanta.

“Il concerto inaugurale – spiega Michael Guttman, ideatore e direttore musicale del Festival - è il primo esempio del carattere innovativo che ho cercato di delineare per il festival di questa edizione, scandagliando la retorica e i dettami accademici per proporre la musica classica in chiave contemporanea e Gilles Apap è di certo uno dei migliori musicisti capaci di trasmettere questa filosofia”

Nell'occasione del concerto inaugurale sarà inoltre presentato il violino in marmo realizzato dall'artista Kuky. L'opera che raffigura l' emblema del festival nonché strumento tra i più nobili della musica occidentale, sarà riprodotta in tiratura limitata e grazie all' Associazione Amici di Pietrasanta in Concerto, in vendita a sostegno del Festival.

BIGLIETTI

I biglietti per i concerti del Festival sono acquistabili on line e nei punti vendita Ticketone, presso la biglietteria del Teatro La Versiliana e presso il Teatro Comunale Pietrasanta nei giorni di concerto a partire dalle ore 17.00. Come di consueto sono previsti sconti del 50% per i residenti del Comune di Pietrasanta per gli allievi delle scuole di musica, dei licei musicali e dei conservatori. Prezzi da 10 a 45 euro. Info www.pietrasantainconcerto.com . Biglietteria 0584 265757

Redazione Nove da Firenze