PD: oggi alla Leopolda sono nati i comitati di azione civile

Renzi lancia un dibattito in inglese e francese con Giuseppe Conte e Matteo Salvini e duetta con Paolo Bonolis sul palco


FOTOGRAFIE — (DIRE) Firenze, 20 ott. - Sono sette i valori fondanti dei comitati di azione civile lanciati dalla Leopolda 9, che Ivan Scalfarotto sul palco traduce e declina in dualismi plastici: Europa contro nazionalismo, crescita contro assistenzialismo, scienza contro superstizione, giustizia contro giustizialismo, vero contro virale, democrazia contro plebiscitarismo, societa' aperta contro esclusione. I comitati, spiega Scalfarotto, "organizzano la resistenza civile con campagne di attacco e difesa ogni qual volta quei sette valori sono messi in pericolo". Inoltre ogni comitato "adotta uno dei sette valori, su cui si concentra in modo particolare". Cosi', nel corso del pomeriggio, direttamente dall'ex stazione fiorentina, e' stato messo in rete il sito dedicato all'iniziativa: www.comitatiritornoalfuturo.it. "I comitati di azione civile, nati oggi alla Leopolda, saranno una componente fondamentale dell'opposizione a questa maggioranza di sciagurati. Chiediamo a tutte le persone responsabili di aderire, di resistere e di costruire un pezzo di futuro dell'Italia", gli fa eco Andrea Marcucci, il capogruppo del Pd al Senato.

C'e' anche l'ex ministro dell'Interno, Marco Minniti, alla Leopolda, la nona edizione della kermesse organizzata dall'ex premier, Matteo Renzi. Minniti, raggiunta l'ex stazione di Firenze, si e' seduto in platea, sotto il palco dove Ivan Scalfaratto presenta i comitati civici. Si candidera'? "Al momento no". Lo sottolinea l'ex ministro dell'Interno, Marco Minniti a proposito della candidatura alla guida del Partito democratico in vista del congresso, prima di raggiungere il retro del palco montato dentro l'ex stazione fiorentina.

"Il vero problema del Paese non e' il dibattito tra le correnti di un partito ma come organizzare il futuro". Cosi' Matteo Renzi dal palco della Leopolda 9 a Firenze. "Vorrei dare la solidarieta' a Lara Comi per le parole che le ha rivolto il leghista Bitonci quando le ha detto, in tv, 'tu occupati di cucina', ma anche alla compagna di Salvini", Elisa Isoardi, conduttrice del programma tv 'La prova del cuoco', "visto che si occupa di cucina". Lo afferma Matteo Renzi durante la seconda giornata di lavori della Leopolda 9 a Firenze. "Il mio inglese non sara' un granche', ma sono pronto a fare un dibattito in inglese e francese, con Giuseppe Conte e Matteo Salvini. E sono pronto a fare un dibattito con Gigi Di Maio anche in italiano e basta.." dice l'ex presidente del Consiglio dal palco della Leopolda 9 a Firenze. "Io vorrei che qui dalla Leopolda arrivasse una voce molto forte: la scorta non e' un costo, ma un servizio fatto da grandissimi professionisti per persone che sono in pericolo, cosi' come le loro famiglie". chiede il senatore dem, durante l'intervista alla giornalista Federica Angeli, autrice di diverse inchieste sulla criminalita' organizzata di Ostia e sulla mafia romana. "Vorrei che arrivasse un appello al ministro Salvini: la battaglia di Luciano Nobili", deputato del Pd che chiede piu' protezione per la giornalista, "venga accolta. Sarebbe un atto di giustizia nei confronti di Federica". "Tutti quei politici che auspicano la chiusura dei giornali sono in profondo torto e profonda malafede" sottolinea Matteo Renzi, dal palco della Leopolda 9 a Firenze.

"Tieni, questo e' un poncho degli Inti-Illimani, cosi' ancora c'hai qualcosa di sinistra". Paolo Bonolis si e' presentato cosi' sul palco della Leopolda 9 a Firenze, portando un poncho a l'ex premier e all'ex segretario del Pd, nel ruolo oggi dell'intervistatore per il talk della kermesse. Ma poi, affonda sul governo giallo-verde: "Prima c'erano Toto' e Peppino, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, Stanlio e Olio. Oggi, invece, vanno fortissimo Salvini e Di Maio. Vanno forte perche' hanno mantenuto la famosa logica delle coppie comiche, il tormentone. Loro hanno il tormentone dei migranti, ogni volta che intraprendono un discorso loro chiudono con i migranti e giu' applausi". Non manca di ironizzare, infine, sulla "manina" che ha avrebbe modificato il dl fiscale: "Avevo preparato un discorso, bello. Ve l'ho mandato, non vi e' arrivato? È assurdo che in Italia succedano ancora queste cose". (Dig/ Dire)

Redazione Nove da Firenze