Pattinaggio artistico mondiale: torna a Firenze l'11 e 12 gennaio

International Skate Awards, al Mandela Forum con i grandi campioni di questo affascinante sport


Un appuntamento che ha preso il via nel 2011 con l’intento dichiarato di riportare a Firenze il pattinaggio artistico dei fuoriclasse dopo il successo dei Campionati Mondiali 2001 e che si è consolidato anno dopo anno fino a diventare il più grande evento a livello mondiale di questa disciplina: stiamo parlando di International Skate Awards che nella prossima edizione dell’11 e 12 gennaio al Mandela Forum compirà 10 anni.

Si calcola che oltre 80.000 spettatori complessivamente abbiano assistito agli spettacoli ma il successo dell’iniziativa non è dato solo dai numeri che pure sono eclatanti per questo sport, quanto soprattutto dalla capacità innovativa che è stata messa in campo, con un format rivoluzionario rispetto ai tradizionali galà . Gli stessi atleti che hanno fatto parte del cast fin dall’inizio così come le nuove leve che via via sono state inserite, hanno maturato uno spessore artistico ben diverso rispetto ai loro colleghi che si dedicano solo all’attività agonistica tradizionale: nel corso degli spettacoli di International Skate Awards i pattinatori sono chiamati ad arricchire le loro performance sportive con momenti di recitazione, di danza, di canto spesso interagendo con ospiti esterni di grande prestigio.
Anche per la decima edizione il format prevede come momenti fondamentali dell’evento i due spettacoli in programma al Mandela Forum sabato 11 gennaio alle 21 e domenica 12 gennaio alle 16.
Nella prima serata di sabato è in programma una straordinaria gara-show
tra i protagonisti più importanti del cast con la consegna degli Awards agli atleti che si sono particolarmente distinti nel corso della stagione agonistica appena conclusa. Tra questi alcuni grandi nomi come i puri campioni a livello internazionale Marco Santucci, Pierluca Tocco, Silvia Nemesio, Anna Remondini & Daniel Morandin, Pere Marsinyach Torrico, Elena Lago & Danilo Decembrini, Asya Testoni & Giovanni Piccolantonio e l’atleta fiorentina Yenè Corinna Soro, laureatasi campionessa europea nel corso della stagione.
“Uno sport che ha molti appassionati tra i fiorentini – ha detto l’assessore Guccione – non dimentichiamo le molte medaglie conquistate dai nostri atleti sia ai recenti mondiali di Barcellona che agli Europei. La nostra città può vantare società di grande livello che saranno coinvolte nell'evento. Sarà anche uno spettacolo nello spettacolo che unisce prestazione sportiva, grande gesto tecnico e presenza di grandi campioni con un importante lavoro artistico e di coreografia”.

Redazione Nove da Firenze