"Onore alla fiorentina": gli artigiani della bistecca premiano Commisso e Nardella

​Il 13 novembre a Villa Viviani si terrà l’assemblea annuale dell’Associazione dei Macellai di Firenze. Il presidente viola sarà insignito del titolo di "Ambasciatore della fiorentina nel mondo"


Il 13 novembre a Villa Viviani si terrà l’assemblea annuale dell’Associazione dei Macellai di Firenze seguita dalla tradizionale cena di gala. In quell’occasione, l’Accademia della Fiorentina, nata come ramo culturale dell’Associazione che ha come scopo lo studio e la celebrazione della ‘bistecca fiorentina’ nei suoi aspetti di ricerca storica, scientifica e gastronomica, assegnerà, come ogni anno, il riconoscimento di ‘Ambasciatore della fiorentina nel mondo’ a personalità o organizzazioni che sostengono con la loro attività l’immagine e il valore della bistecca nel mondo. 

Quest’anno saranno insigniti della carica: il Sindaco di Firenze Dario Nardella e l’ACF Fiorentina nella persona del Presidente pro tempore Rocco Commisso

Il primo per aver lanciato un anno fa la proposta di inserire la bistecca fiorentina nell’elenco dei beni immateriali dell’UNESCO. La proposta che ha destato entusiasmo e attenzione nella Città di Firenze è stata raccolta dall’Accademia della Fiorentina, incaricata dal Comune di Firenze di coordinare il Comitato promotore che dovrà predisporre il dossier per l’UNESCO. 

Il secondo, la squadra di calcio ‘Fiorentina’ che condivide l’omonimia con la ‘bistecca’, riconosciuta e amata dalla città di Firenze, è un naturale testimone del patrimonio tradizionale, storico e culturale del bene che si propone di riconoscere universalmente e unisce la passione per l’attività sportiva a quella per un valore tradizionale gastronomico che identifica la Città di Firenze.

Redazione Nove da Firenze