Rubrica — LifeStyle

Oggi sposi, anzi no. Causa coronavirus, matrimonio rimandato (le storie di Ludovica e Daniela)

Ludovica ed Andrea: il loro matrimonio era programmato per oggi

Ludovica Borsellini ha scelto il prossimo mese di agosto. Daniela Palazzo aspetterà un intero anno. Al loro fianco Andrea e Domenico


LE NOZZE NEI GIORNI DELL'EMERGENZA SANITARIA — Il giorno di S. Antonio: oggi, 13 giugno. Sarebbe diventata la data per festeggiare, anno dopo anno, il loro anniversario di nozze. Ma non sarà così. Il coronavirus li ha fermati: Ludovica ed Andrea hanno dovuto rimandare il loro matrimonio che si sarebbe dovuto svolgere proprio in queste ore.

La pandemia è anche questo purtroppo con 67.000 mila matrimoni, programmati tra marzo e giugno (fonte AGI Agenzia Italia), rinviati a tempi migliori. Ma le nostre giovani, future spose non si arrendono e si dichiarano pronte a riprovarci.

Ludovica, sorriso magico e terra pistoiese come cornice, è un po' provata ma non rinuncia a dire la sua: “non abbiamo voluto un matrimonio con le mascherine. La nostra scelta è stata rimandare a fine agosto 2020 sperando che la situazione relativa all'emergenza sanitaria sia migliorata”.

A 700 km più a sud, siamo a Mola di Bari un paese che bacia il mare, le fa eco Daniela. Avrebbe dovuto dire si al suo Domenico il prossimo 22 luglio ma anche loro hanno deciso di attendere tempi migliori. Lei, già carinissima così naturalmente, sarà sicuramente bellissima in bianco. “Anche a noi è sembrato non opportuno sposarci in questa situazione. Il nostro matrimonio è stato rinviato di un anno. Convoleremo a nozze il 17 giugno 2021. Lo so, è un giovedì ma non avevamo altre alternative”.

Ludovica, psicologa con una storia personale alle spalle non facilissima, si è presa due giorni di vacanze per non pensare: “questa cosa mi pesa non poco. Spero che la situazione migliori presto perché non vorremmo rimandare ancora. Per fortuna tutti gli acconti dati, per ristorazione, fotografo e viaggio di nozze, non li perderemo. Sono stati tutti gentili a comprendere la situazione. Compresi gli invitati”.

Anche nella terra di San Nicola, i diversi fornitori si sono dimostrati a modo. Daniela, una laurea recente in scienze del servizio sociale e un presente attivo nel settore dell'abbigliamento, conferma: “economicamente non perderemo nulla. Il bello è che avevo comprato anche il vestito da sposa e, sinceramente, non vorrei acquistarne un altro: nel frattempo, dunque, spero di non ingrassare!” Intanto, i ragazzi stanno pensando a come impiegare questo anno. “Vediamo, se riusciamo, compreremo casa”.

Anche Ludovica, ad agosto, indosserà lo stesso abito pensato per la mancata cerimonia di oggi. Proprio oggi. A proposito, ci chiediamo quale sia il giorno scelto per agosto. “No, mi dispiace, per scaramanzia, non lo dico”.

LifeStyle — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro — Pugliese di origine e senese di adozione è giornalista pubblicista, operatore dell'informazione nel pubblico impiego e scrittore. Potete scrivergli a tonio.saponaro@virgilio.it

E-mail: tonio.saponaro@virgilio.it