Rubrica — LifeStyle

Nuova vita per il Porto turistico di Talamone

Via libera della Regione Toscana alla riqualificazione


Firenze – Via libera alla riqualificazione del Porto turistico di Talamone. La commissione Ambiente, guidata da Stefano Baccelli (Pd), ha dato parere favorevole alla ratifica dell’Accordo di pianificazione tra Regione, Comune di Orbetello e provincia di Grosseto. Si sono espressi a favore Pd, FdI e Lega; astenuto M5S; non ha partecipato al voto Tommaso Fattori (Sì-Toscana a Sinistra), che intende approfondire ulteriormente i temi al voto.


Si conclude così la procedura di collaborazione interistituzionale resa necessaria dalla definizione ex novo del Piano regolatore portuale (Prp) di Talamone, la formazione della variante contestuale al Piano strutturale e al Regolamento urbanistico del Comune di Orbetello, l’aggiornamento del quadro conoscitivo del masterplan dei porti allegato al Pit e della scheda del Piano territoriale di coordinamento provinciale.

L’approvazione definitiva del Piano regolatore portuale da parte del Comune di Orbetello è l'atto amministrativo che consente di classificare le infrastrutture portuali di Talamone quale “porto turistico di interesse regionale”.

Tra gli standard definiti il dimensionamento massimo proposto di 863 posti barca (piano degli ormeggi). Al diporto nautico sono riservati 797 posti di ormeggio: 637 alle unità da diporto superiori a m. 5,5 di lunghezza (inclusi 64 posti a disposizione delle unità in transito) e 160 alla “nautica sociale”.
Il numero complessivo dei posti auto è stabilito in 574, con riferimento alla disponibilità di 717 posti di ormeggio (80 posti barca per la nautica sociale + 637 per unità da diporto unità superiori
a m. 5,5 di lunghezza).

Redazione Nove da Firenze