Rubrica — Scomparsi in Toscana

Niccolò Ciatti: nuovo appello dei familiari per la verità

Toccafondi: “Sul caso Firenze faccia sentire sua voce ancora più forte”


Firenze, 31 marzo- In una rogatoria internazionale sull'omicidio di Niccolò Ciatti, il 22enne di Scandicci ucciso da tre ceceni nella discoteca St.Trop di Lloret de Mar la notte del 12 agosto 2017, il tribunale di Blanes chiede alla Procura di Firenze di interrogare due amici della vittima.

E il padre di Niccolò, sui giornali fiorentini fa fatica a comprendere il senso delle domande poste dalle autorità spagnole per conoscere che tipo fosse il figlio. E lancia nuovamente un appello affinché tutte le persone che hanno notizie, ricordi, immagini di quella sera possano riportarle alle autorità competenti affinché su quella tragica morte sia fatta realmente giustizia.

”Su Niccolò Ciatti Firenze faccia sentire la sua voce ancora più forte, dopo quanto stiamo leggendo dobbiamo essere ancora più incisivi e ancora più uniti. Mi incontrerò quanto prima con il Ministro degli Esteri Angelino Alfano, perché possa sollecitare sia il governo spagnolo che l’unione Europea nel procedere in maniera rapida con il processo affinché tutti i colpevoli possano scontare la loro giusta pena”. Questo quanto dichiarato in una nota da Gabriele Toccafondi deputato fiorentino.

Redazione Nove da Firenze