Nardella: "Il Pd è in fase di riflessione"

Il sindaco di Firenze al seminario dem di Contigliano: "Non vedo una subalternità nostra rispetto ai Cinque stelle. Se non abbiamo una posizione forte e chiara sulla prescrizione non è perché siamo condizionati dai diktat anche un po' banali dei nostri alleati"


(DIRE) Contigliano, 14 gen. - "Non vedo una subalternità nostra rispetto ai Cinque stelle. Se non abbiamo una posizione forte e chiara sulla prescrizione non è perché siamo condizionati dai diktat anche un po' banali dei nostri alleati. Ma perché dobbiamo riflettere sulle nostre priorità. Sulla nostra idea di giustizia". Il sindaco di Firenze Dario Nardella, intervenendo al seminario dem di Contigliano, risponde implicitamente a Matteo Orfini cha ha accusato il partito di essere subalterno rispetto ai Cinque stelle. "Io non ho visto subalternità nell'intervista di Zingaretti in cui annunciava il rinnovamento del Pd. Ho trovato molto interessante quell'intervista. E' giusto rimettere in discussione il nostro modello organizzativo. Il tema non è rifare i circoli o no. Per noi va bene qualunque luogo, anche l'abbazia. Dobbiamo essere ovunque ma avendo un'idea forte da portare. Se avremo priorità chiare nel nostro partito, anche aprendoci a un processo federativo futuro con mondi e progetti nuovi, allora sì che porteremo forza e chiarezza nel governo", aggiunge Nardella. (Rai/ Dire)

Redazione Nove da Firenze