Nardella: "I facinorosi hanno oscurato il flop di Salvini"

Ancora polemiche. Il sindaco: "Piazza Strozzi mezza vuota". Bocci: "Impedito l'accesso a tanti nostri elettori". Gli antagonisti: "Violenza cieca". Agenti feriti, denunce in arrivo


(DIRE) Firenze, 20 mag. - "L'unica cosa che dispiace è che poche decine di facinorosi hanno oscurato il flop della manifestazione di Salvini in piazza Strozzi, mezza vuota, e il grande entusiasmo di tante persone e famiglie che in modo pacifico hanno manifestato il proprio dissenso in piazza della Repubblica". Lo sottolinea, a margine di un'iniziativa, il sindaco Dario Nardella commentando il comizio di ieri sera in centro a Firenze del vicepremier Matteo Salvini e la contro manifestazione organizzata nel vicino slargo. Con il leader della Lega, poi, Nardella torna a polemizzare per i 250 agenti promessi a novembre: "Salvini è venuto tre volte a Firenze solo per fare campagna elettorale, non il ministro dell'Interno. Peccato, ha perso l'ultima occasione per mantenere fede alla sue promesse. I fiorentini, che non sono sciocchi né superficiali, se ne sono accorti". A Nardella, tuttavia, replica in mattinata lo Iam, l'Iniziativa antagonista metropolitana che, in una nota, parla di oltre 2.000 persone scese in piazza per protestare contro le politiche di Salvini e delle "violentissime cariche della polizia contro i manifestanti", che "hanno provocato diversi feriti e molte teste aperte". Gli antagonisti, quindi, definiscono "vergognoso il post di Nardella che ha invitato la piazza a 'calmarsi', senza spendere una parola sulla violenza cieca delle forze dell'ordine. Forse non ha digerito il fatto che i cartelli e gli striscioni della piazza contestavano anche il suo partito? Niente da stupirsi".

Intanto si apprende che alcuni agenti sono stati feriti. Denunce in arrivo per chi sarà ritenuto responsabile.

"Uno ha legittimamente il diritto di mettere alla finestra lenzuola, coperte, federe e quanto altro. Ma arrivare a impedire anche a tanti nostri elettori di avvicinarsi a piazza Strozzi di fatto con una semi guerriglia fra facinorosi e forze dell'ordine è una cosa incresciosa". Lo afferma il candidato sindaco del centrodestra a Firenze, Ubaldo Bocci, tornando a margine di un'iniziativa elettorale col senatore Maurizio Gasparri, sulle tensioni di ieri vissute fra piazza della Repubblica e piazza Strozzi in occasione del comizio del leader della Lega e vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini

Redazione Nove da Firenze