Mercato immobiliare: in Toscana prezzi stabili da inizio anno

Secondo i dati pubblicati da Immobiliare.it


pre il 2019 all’insegna di una sostanziale stabilità il mercato immobiliare della regione Toscana. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it sul mercato residenziale della regione nel primo trimestre 2019, infatti, i prezzi richiesti da chi vende casa in Toscana segnano un flebile +0,1% mentre risultano in calo di appena lo 0,4% i costi medi degli affitti.

Chi vuole comprare un immobile residenziale nella regione, secondo la rilevazione relativa allo scorso marzo, deve mettere in conto una spesa di 2.428 euro al metro quadro. Il prezzo medio dell’affitto si attesta su 10,49 euro/mq.

Per quanto riguarda il mercato nei capoluoghi, sul fronte compravendite il trend al ribasso riguarda sette città su undici. La sofferenza più evidente si registra a Pistoia dove nei primi tre mesi dell’anno i costi medi sono scesi di oltre due punti percentuali (-2,4%). Seguono Livorno e Arezzo, entrambi -1,5%. Bene invece Firenze che incrementa il suo primato di città più cara d’Italia per le compravendite con prezzi in risalita dell’1,4% su base trimestrale.

Guardando alle locazioni si scopre che, a fronte di una media regionale in leggero calo, la perdita maggiore si riscontra a Pistoia e Grosseto, rispettivamente 3,9% e 3,5%. Apre invece particolarmente bene l’anno Carrara con canoni di locazione in risalita di 2,7 punti percentuali, seguita da Lucca, +2,4%.

Redazione Nove da Firenze