Marcheschi: "In parchi e giardini siamo al bomba libera tutti"

Il consigliere regionale di Fdi: "Con le scuole chiuse la movida è il pomeriggio. Ovunque assembramenti di ragazzi anche senza mascherine. C'è attenzione solo per i negozi, servono più controlli nei posti a rischio"


Firenze – “ Con le scuole chiuse adesso la movida dalla sera si è spostata al pomeriggio, nei parchi, nei giardini si registrano ovunque assembramenti di ragazzi e spesso anche senza mascherine. Se c’è pericolo e si devono seguire i protocolli ci deve essere la massima attenzione nelle zone franche. I commercianti hanno dimostrato di fare il massimo, la polizia municipale e la sorveglianza sia indirizzata laddove ci sono davvero gruppi di giovani. I genitori non possono costringere in casa ragazzi, senza scuola, attività sportive, piscina, palestra. La verità è che sono incompatibili le misure di sicurezza della Fase2 con la gestione dei ragazzi dai 6 ai 20 anni. Non possono essere allentati i controlli nei posti più a rischio - dichiara il Consigliere regionale Paolo Marcheschi- Si entra uno alla volta nei negozi mentre nei giardini si registrano assembramenti”. 

Redazione Nove da Firenze