Le "sardine" toscane anti-Salvini volano su Facebook

A dodici giorni dalla manifestazione (30 novembre), sono state superate le 30mila manifestazioni di interesse. L'organizzatore Dika: "Non ci ferma più nessuno. Stiamo dimostrando che un'altra Italia c'è". Da scegliere il luogo, probabilmente sarà una piazza in centro. Inizio verso le 18,30


"Abbiamo superato i 28.000, non ci ferma più nessuno. Stiamo già dimostrando che un’altra Italia c’è!". Così Bernard Dika, promotore della iniziativa anti-Salvini del 30 novembre a Firenze, commentava ieri pomeriggio le manifestazioni di interesse su Facebook al suo evento: "La Toscana non si Lega!".

Oggi pomeriggio verso le 18 il numero è arrivato addirittura a oltre 30mila, tra Partecipanti (6789) e Persone interessate (23.976).

Le "sardine" toscane si stanno organizzando e in questi giorni sceglieranno la sede dell'evento, che si svolgerà il 30 novembre, Festa della Toscana, in concomitanza con la cena elettorale del leader leghista al Tuscany Hall.

"Stiamo lavorando con prefettura e Comune per avere una piazza in centro, alle 18.30", spiega alla 'Dire' il 21enne Dika, ex presidente del parlamento toscano degli studenti, che con altri due giovani fiorentini ha organizzato il raduno fiorentino: Danilo Maglio, studente a Prato di 20 anni, e Matilde Sparacino, coetanea di Dika e studentessa di psicologia. Quella del 30 "non sarà la piazza della sinistra, ma della comunità", aggiunge.

Redazione Nove da Firenze