Le Piagge, minorenne molestata: l'accusa è tentata violenza sessuale

La madre, avvisata con un messaggio sul cellulare, aveva denunciato l'accaduto ai carabinieri


 I Carabinieri della Stazione di Firenze Peretola, a conclusione di una mirata attività investigativa, hanno identificato e denunciato a piede libero un pakistano 31enne, regolare sul territorio nazionale poiché in possesso di permesso di soggiorno per protezione internazionale umanitaria, individuato quale responsabile di tentata violenza sessuale nei confronti di una ragazzina 14enne il 19 ottobre scorso a Le Piagge.

Nell'occasione la madre denunciò presso la Stazione Carabinieri di Peretola che la figlia, uscita da scuola, appena scesa dal treno alla stazione ferroviaria delle Piagge, era stata avvicinata nel sottopasso da un soggetto che l’aveva importunata, offrendole della birra e delle sigarette. Dopo averla presa per mano, l'aveva condotta nei vicini giardini di via Lazio e aveva tentato di baciarla desistendo poi di fronte al rifiuto e alla successiva reazione della minore.
  La madre era stata allertata dalla figlia attraverso un messaggio telefonico che la stessa le aveva inviato durante le fasi dell’approccio. Grazie alla descrizione dettagliata dell’aggressore i Carabinieri hanno sin da subito attivato dei servizi di controllo del territorio al fine di identificare il soggetto perlustrando l’area di interesse fino ad oggi, quando nella mattinata riuscivano a fermarlo in via de’ Cattani.

Redazione Nove da Firenze