"Laura Biagio Stadi 2019" a Firenze

Lunedì il concerto di Pausini e Antonacci allo stadio Artemio Franchi. Scarti di lavorazione industriale per costumi e scenografie del tour. Treni speciali da tutta la Toscana. Ecco i provvedimenti di circolazione


Dopo Ligabue saranno Laura Pausini e Biagio Antoniacci a esibirsi sul palco allestito all’interno dello stadio Artemio Franchi per il secondo evento musicale estivo. L'appuntamento è lunedì 8 luglio. Il tour di Laura Pausini e Biagio Antonacci è partito da Bari il 26 giugno e dopo Firenze, sarà a Bologna il 12, a Torino il 17, a Padova il 20, a Pescara il 23 e a Messina il 27. Li accompagnano la band, il quartetto d'archi, il coro e i ballerini, con decine di costumi.

Grazie alle mani della costumista Claudia Tortora, aiutata da alcuni studenti dell'Accademia di Costume e Moda di Roma, sono stati realizzati con il progetto SCART numerosi costumi di scena e parte della scenografia. Scarti di cuoio e minuterie metalliche di varia provenienza, frange di pelle e centinaia di zip hanno dato vita ai costumi, e a numerosi collari e bustini. Tante anche le lavorazioni di abbellimento che sono state realizzate con scarti di lavorazione come sfridi di pelle, bottoni e guarnizioni di varia provenienza. La collaborazione del progetto SCART si è estesa anche alla realizzazione di parte della scenografia. Due grandi ritratti di Laura Pausini e Biagio Antonacci sono stati realizzati con scarti di lavorazione industriale e fanno bella mostra di sé sulle mezze code dei due pianoforti presenti sul palco. Beatrice Beneforti dell'Accademia di Belle Arti di Bologna, Irene Rovani, Chiara Gasbarro e Benedetta Chiari dell'Accademia di Belle Arti di Firenze si sono servite di piccoli ritagli di cuoio e pelle per dare colore alle sfumature del volto di Laura Pausini e della sua giacca, sulla quale sono state applicate molte minuterie metalliche; inoltre numerose perline sono servite per darne luminosità agli occhi e alla bocca, mentre moltissimi bottoni ne hanno definito i capelli. Per il ritratto di Biagio Antonacci le giovani artiste hanno scelto di definirne i tratti del volto aiutandosi con placche di metallo con sfumature bronzee e oro, perline per gli occhi e svariati petali di fiori finti per la t-shirt. Le scaglie di plastica riciclata provenienti dall'azienda trevigiana Aliplast del Gruppo Hera sono infine servite per definire tutte le sfumature di colore della giacca

Trenitalia ha potenziato il servizio ferroviario,richiesto ed effettuato grazie al sostegno della Regione Toscana, sulle linee per Prato/Pistoia, Arezzo, Pisa/Livorno e Siena ed il servizio metropolitano tra Firenze Campo Marte e Firenze Santa Maria Novella. In particolare, per agevolare il rientro degli spettatori a fine serata, saranno disponibili cinque corse in partenza dalla stazione di Firenze Campo Marte. La prima diretta a Siena in partenza alle 0.38. Il treno fermerà ad Empoli, Ponte a Elsa, Castelfiorentino, Certaldo e PoggibonsiLa seconda diretta ad Arezzo in partenza alle 0.40. Il treno fermerà a Firenze Rovezzano, Compiobbi, Sieci, Pontassieve, S. Ellero, Rignano S/A, Incisa, Figline Valdarno, S. Giovanni Valdarno, Montevarchi, Bucine, Laterina e PonticinoLa terza diretta a Pisa Centrale e Livorno Centrale via Signa in partenza alle 0.45. Il treno fermerà a Firenze Rifredi, Le Piagge, Signa, Montelupo, Empoli, San Miniato, San Romano, Pontedera, Cascina, San Frediano e NavacchioLa quarta diretta a Prato Centrale e Pistoia in partenza alle 0.50. Il treno fermerà a Firenze Rifredi, Firenze Castello, Sesto Fiorentino, Prato Centrale, Prato Porta al Serraglio, Prato Borgonuovo e Montale/AglianaNel caso in cui lo spettacolo dovesse prolungarsi, i treni partiranno comunque al termine del concerto, dopo l’arrivo degli spettatori in stazione.

In occasione dell’evento è stata predisposta una serie di provvedimenti di circolazione. Si inizia domenica 7 luglio con il divieto di transito e sosta in piazzale Nervi. La maggior parte dei provvedimenti scatteranno lunedì 8 luglio, giorno del concerto. Si inizia a mezzanotte con i divieti di sosta in viale Paoli (compresi i controviali), viale Valcareggi, piazza Berlinguer eccetto l’area del mercato, piazzale Campioni del ‘56 (fino alle 14 di martedì 9 luglio).

Alle 8 sarà la volta dei divieti di sosta in tratti di via Duprè, via Mameli e via Carnesecchi (deroga per i residenti). E ancora divieti di sosta in viale Fanti (compresi controviali e area di mercato con deroga per i veicoli degli operatori mentre e istituzione di parcheggi straordinario per i mezzi a servizio di portatori di handicap), via San Gervasio (tratto via Mameli-via Carnesecchi parte centrale della carreggiata con istituzione di parcheggio straordinario a ciclomotori e motocicli) e via Carnesecchi (tra San Gervasio e via Saffi, sempre con deroga per i ciclomotori e motocicli). Questi provvedimenti saranno in vigore fino alle 24. E ancora dalle 8 saranno in vigore i divieti di sosta in via Mannelli (tra il numero civico 29 e il 55 lato ferrovia) per individuazione di un’area per la sosta taxi e in via dei Sette Santi (tra via Duprè e viale dei Mille, lato numeri civici dispari) dove potranno sostare i mezzi Ataf (fino alle 2 del 9 luglio).
Alle 13 scatteranno ulteriori provvedimenti, ovvero: divieto di transito in viale Paoli (compresi controviali), piazzale Campioni del ’56 e viale Valcareggi (fino alle 14 del 9 luglio). E anche in viale Fanti (da viale dei Mille a via Volturno e da largo Gennarelli a viale dei Mille con deroga per disabili) e piazza Berlinguer. Via Duprè (tra viale Fanti e via Frusa), via Mameli (tra viale Fanti e via Frusa), via Carnesecchi (tratto viale Fanti-via San Gervasio) diventeranno invece strade diventano senza uscita su viale dei Mille ed è prevista una deroga per i residenti. Dalla stessa ora scatterà la chiusura di via Volturno (deroga per i soli mezzi in sosta con obbligo di svolta a sinistra in direzione di viale Calatafimi) mentre viale Calatafimi diventerà a senso unico da viale Fanti a via Centostelle. In largo Gennarelli e via Campo di Arrigo sono invece previsti divieti di sosta. Questi provvedimenti rimarranno in vigore fino alle 2 del 9 luglio.

Sempre dalle 13 sarà in vigore un ulteriore divieto di transito in viale dei Mille (tra via Marconi e viale Fanti) con deroga per i disabili e in via Sette Santi e via Pacinotti sarà invece revocata la corsia preferenziale (fino alle 24 del 25 giugno). Infine da 15 minuti prima l’inizio del concerto (e fino al termine della manifestazione) saranno in vigore il divieto di accesso sulla corsia preferenziale di via degli Artisti (tratti via Masaccio-piazza Vasari e piazza Vasari-via del Pratellino) e il divieto di transito in via Mannelli alla confluenza con via Vasari (sulla direttrice Ponte al Pino con obbligo di svolta in via Andrea del Castagno).

Redazione Nove da Firenze