"La strada che porta alla Vittoria" passa da Firenze

Domenica, i candidati dell' USR al Parlamento Europeo saranno a Firenze per incontrare la comunità rumena


USR (Uniunea Salvati Romania, ossia, Unione Salvate la Romania) è un partito che nasce in seguito ad una serie di gravi eventi accaduti in Romania negli ultimi anni. Primo tra tutti il caso della discoteca Colectiv, luogo di svago per molte persone, locale di Bucarest, andato a fuoco nella notte di Halloween del 2015, in quella sera hanno perso la vita 64 persone (nell’immediato e durante i ricoveri in ospedale) tra cui anche una ragazza italiana di Napoli, di soli 20 anni, Tullia Ciotola, e 186 persone sono rimaste ferite.

L’accaduto ha risvegliato un forte sentimento nella popolazione rumena contro la corruzione e il malgoverno. 

Il Governo rumeno, a suo favore, varò quasi allo scoccare della mezzanotte del 31 gennaio 2017 (il decreto legge n.13, OUG13). Tale decreto apportava modifiche al Codice Penale, tra cui l’introduzione di una soglia di 200.000 lei (circa 45.000 euro) riguardante il reato di peculato entro la quale non sarebbe scattata la perseguibilità.

Tale evento ha portato in strada circa 600.000 persone per diversi giorni in varie città della Romania, costringendo il Governo all’abrogazione dello stesso dopo soli 5 giorni.

Questo ha dato vita al famoso slogan „Noaptea ca hotii”, ovvero „La notte come i ladri”.

Varie proteste sono seguite nel tempo e per diverse problematiche causa comune l’attuale Governo, proteste il cui apice è arrivato il 10 agosto 2018.

Perchè Agosto? Perchè è il mese in cui molti rumeni tornano nella loro patria per ritrovare i propri cari, le proprie famiglie, i propri figli, persone da cui si separano per almeno un anno, per assicurare loro una vita decente.

La protesta del 10 agosto è stata organizzata da coloro che risiedono all’estero, costretti dalla mancanza di prospettiva in Romania, la così detta "Diaspora".

Diaspora, che per molti rumeni in Romania, dietro l’azione manipolatrice dei media pilotati dall’attuale Governo, è vista come un'azione mirata solo al voler rovesciare il Governo. La diaspora è stata e continua ad essere molto attiva sia per rimanere in tema con quanto accade in Romania, sia per dare il proprio impegno dall’esterno. 

Molti eventi sono stati organizzati, incontri con simpatizzanti e persone che vogliono conoscere l’attività politica di USR.

https://www.nove.firenze.it/fr-penali-in-funcii-pu...

Il prossimo incontro avverrà a Firenze Domenica 10 marzo, dalle ore 15.30 alle 18.30, presso la sala congressi dell’Hotel Adriatico in via Maso Finiguerra n.9.


Parteciperanno esponenti di spicco della classe politica USR per presentare il programma di governo per rimettere in piedi il paese.
Questo evento, insieme a quelli di raccolta firme per le candidature alle europarlamentari del 26 maggio, rappresentano momenti importanti di informazione alle persone e di invito ad andare ad esprimere il proprio diritto al voto.

Le elezioni europarlamentari del prossimo 26 Maggio rappresentano un momento di svolta per la situazione rumena. Pertanto, tutti i cittadini rumeni sono vivamente invitati a presentarsi al voto.

Alessandro Rella