Firenze: la panchina rossa rubata riportata nella notte con biglietto di scuse

Giardino di via Allori, i responsabili del furto scrivono "non eravamo a conoscenza del significato così importante". E' il simbolo della lotta alla violenza sulle donne


“Nella notte hanno riportato la panchina rossa che era stata rubata nel giardino di via Allori”. Ad annunciarlo, dopo la denuncia di ieri, l’assessore al Decoro urbano e partecipazione Alessia Bettini. “Una grande gioia dopo lo sdegno di ieri - ha commentato l’assessore -: denunciare e indignarsi per le cose che non vanno serve sempre, perché cambiare si può”. Sulla panchina restituita, un cartello di scuse da parte dei responsabili del furto: “Scusate per l’accaduto, non eravamo a conoscenza del significato così importante”.

Le panchine rosse, simbolo della lotta alla violenza sulle donne, sono state collocate a novembre 2018 nei cinque quartieri di Firenze e precisamente nei giardini di via Maragliano, Campo di Marte, Anconella, viale dei Bambini e via Allori. Le sedute, realizzate in alluminio e frassino, sono lunghe circa due metri e sono state donate al Comune dalla società Timber Lab del Casentino. A queste si aggiungono le due panchine rosse collocate in via dell’Isolotto e piazza Elia Dalla Costa.

Redazione Nove da Firenze