La Fiorentina è sconfitta a Roma grazie a un rigore inesistente

Foto tratte dal sito ufficiale della società viola

Discreta gara della squadra. Buona fase difensiva ma poca concretezza in avanti. Caceres Milenkovic, Pezzella e Terracciano i migliori. Un grave errore arbitrale penalizza i viola. La Fiorentina dovrebbe protestare presso le istituzioni del calcio


Viola di rabbia dopo un'immeritata sconfitta determinata da gravi errori tecnici dell'arbitro Chiffi. E' una sconfitta maturata alla fine del secondo tempo : l'arbitro ha decretato un rigore quando Terracciano in uscita ha toccato Dzeko che prima dell'impatto aveva già tirato mandando fuori il pallone. Un rigore inesistente che l'arbitro concede senza consultare il Var. E' un doppio errore perché l'arbitro aveva toccato il pallone favorendo l'azione della Roma. Secondo il regolamento l'azione doveva essere interrotta ma Chiffi, dopo questo erroraccio, ha continuato a sbagliare regalando un rigore alla Roma.

La partita era stata abbastanza equilibrata e un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto se non fosse arrivato l'errore arbitrale che punisce severamente una Fiorentina che pur non brillante è stata sempre in partita.

La gara non ha offerto nel primo tempo molte emozioni. I ritmi sono bassi, le squadre si studiano e hanno difficoltà ad affondare. La difesa viola che è la meno battuta del campionato dopo il lockdown, è molto attenta e compatta. Milenkovic, Pezzella e Caceres contengono autorevolmente

le azioni d'attacco della Roma. La Fiorentina fatica in attacco . Kouame e Ribery in avanti non riescono a incidere. Kouame non può fare reparto da solo e il francese che ha alcune grandi giocate appare più affaticato e meno brillante del solito. Al 16' La Roma ha un'occasione su punizione. Batte Kolarov ma il tiro è deviato dalla barriera. Non sono molte le note di cronaca. Una ripartenza viola sprecata da Lirola al 25', un tiro di Dzeko al 30' che è respinto da Terracciano.

Al 40' grande occasione per la Fiorentina con un tiro a colpo sicuro di Kouame che sulla traiettoria trova Ghezzal. La Roma si rende pericolosa con Mancini che sbaglia clamorosamente da ottima posizione. Al 44' arriva il vantaggio romanista grazie a un rigore trasformato da Veretout e concesso per un fallo in area di Lirola su Bruno Peres. La Fiorentina potrebbe pareggiare due minuti dopo. Pulgar batte una punizione, la sfera arriva a Pezzella che, da posizione defilata, prende in pieno in pieno il palo. . Segna ancora la Roma sul finire del tempo ma il goal dell'ex Mancini è annullato per fuorigioco

Nella ripresa Iachini cambia l'attacco e schiera Vlahovic e Cutrone al posto di Kouame e Ribéry. I viola subiscono una ripartenza romanista con Dzeko che in area è anticipato da Caceres. La Fiorentina appare più incisiva in attacco e trova il pareggio al nono, grazie a un colpo di testa di Milenkovic su angolo di Pulgar. La partita è abbastanza equilibrata, anche se i viola rischiano al diciannovesimo quando Mkhitaryan colpisce il palo. Poi nel finale di gara c'è un calo dei viola che soffrono per i continui attacchi giallorossi e hanno difficoltà nelle ripartenze. Al 40' Kolarov colpisce ancora il palo. Poi dopo un grande intervento di Terracciano, l'arbitro assegna un rigore inesistente alla Roma che Veretout trasforma . condannando i viola a una sconfitta immeritata.

L'errore dell'arbitro che ha toccato il pallone e non ha interrotto l'azione è completato dal rigore inesistente che induce la panchina viola a protestare con energia.

La gara finisce con la sconfitta dei viola derubati da un arbitraggio insufficiente. Non è la prima volta che questi errori avvengono a discapito dei viola . Ci auguriamo che la Fiorentina muova le opportune rimostranze presso le Istituzioni del calcio e presso l'Aia (associazione Italiana Arbitri).

Il tecnico viola Giuseppe Iachini ha parlato così ai microfoni di SkySport al termine della gara persa contro la Roma: “Io ho portato avanti il mio lavoro e ho un ottimo rapporto con la società e la tifoseria. I ragazzi stanno spingendo ancora, anche se oggi c’era sicuramente un po’ di stanchezza. Nello stesso tempo c’è stato questo episodio che ci lascia con l’amaro in bocca, e non parlo dell’intervento di Terracciano. Qualche secondo prima infatti c’era una deviazione di Chiffi che ha favorito un giocatore della Roma. Andava scodellata la palla. Gli ho detto se si poteva andare a rivederla al Var perché l’avevo vista da lontano, poi ho sbagliato a esagerare con le proteste.

Abbiamo sbagliato nel palleggio e nell’uscita. Nel secondo tempo siamo usciti fuori e siamo riusciti a pareggiare la partita, poi non ci siamo fermati e in qualche occasione c’è mancato l’ultimo passaggio perché non sempre siamo bravi e lucidi nel concretizzare. Nonostante la salvezza raggiunta, i ragazzi meritano un elogio perché non si sono fermati.”

Roma-Fiorentina 2-1

ROMA (3-4-2-1): Lopez; Mancini, Smalling, Kolarov; Bruno Peres, Diawara (30' st Cristante), Veretout, Spinazzola; Pellegrini (15' st Zaniolo), Mkhitaryan (37' st Perez); Dzeko. Allenatore: Fonseca

FIORENTINA (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Chiesa (38' st Venuti), Ghezzal, Pulgar, Duncan, Lirola; Kouame (Vlahovic), Ribéry (Cutrone). Allenatore: Iachini

Arbitro: Chiffi di Padova

Reti: 45' pt Veretout (rigore), 9' st Milenkovic; 42' st Veretout (rigore)

Note: ammoniti Pezzella, Ghezzal, Caceres, Iachini, Milenkovic, Mancini

Alessandro Lazzeri