Irpet on line: i dati socio-economici della Toscana scaricabili dal web

L'economia di un territorio racconta molto della sua vita e della sua storia


 Una lettura attenta dei dati socio-economici di un comune può essere utile per pianificare interventi e tracciare strategie di investimento per il futuro. La fotografia dei dati socio-economici della Toscana, su scala comunale, sarà consultabile on-line sul sito www.irpet.it nel nuovo 'Osservatorio territoriale', realizzato da Irpet (l'Istituto regionale di programmazione economica) su incarico dell'assessorato all'urbanistica della Regione Toscana.

L'Osservatorio territoriale è un sistema informativo territoriale contenente dati socio-economici e finanziari, pensato per consentire una lettura guidata sia delle caratteristiche strutturali dei diversi territori, sia delle principali strategie di investimento realizzate. E' consultabile on-line (all'indirizzo http://territorio.irpet.it) e periodicamente aggiornato.

"Abbiamo chiesto ad Irpet di realizzare questo database - spiega l'assessore regionale all'urbanistica Vincenzo Ceccarelli - per creare uno strumento utile e lungimirante che fornisca agli enti locali, ma anche alle imprese e agli altri attori del territorio, tutte le informazioni di contesto rilevanti per impostare e pianificare strategie e politiche territoriali, revisioni e aggiornamenti dei servizi pubblici, investimenti per lo sviluppo. Ci sono scelte che per esser fatte bene non possono affidarsi alla sensibilità individuale o alle tendenze del momento, hanno bisogno di solide basi conoscitive. Tutto questo nell'ottica di una pianificazione consapevole".

"Altro aspetto di rilievo - aggiunge Ceccarelli - è la scala utilizzata. Si parte dai Comuni, ma essi sono inseriti in sistemi territoriali più vasti, in modo da evidenziare la fluidità dei fenomeni socio-economici. Inoltre questo rende più facile confrontare caratteristiche, performance e scelte di investimento, sia con territori simili, sia con la totalità del territorio regionale. Credo che pensare le politiche pulliche in una scala adeguata sia fondamentale, soprattutto per ottimizzare le risorse ed evitare sovrapposizioni o rindondanze".

Nell'Osservatorio territoriale la lettura dei dati è guidata e organizzata su tre livelli di approfondimento, undici ambiti tematici e una disponibilità di oltre cento indicatori. Si parte dal singolo Comune di interesse, inquadrato all'interno del Sistema Locale del Lavoro di appartenenza, per poi accedere ad un confronto tra tipologie di Comuni e, infine, alla possibilità di consultare dati più disaggregati e in serie storica.

Gli ambiti tematici offrono un ricco spaccato su tutti gli aspetti socio-economici rilevanti, con informazioni che spaziano dalla struttura demografica alla composizione degli addetti alle imprese, dai valori immobiliari all'accessibilità alle infrastrutture, dalle presenze turistiche alla composizione della spesa pubblica locale, solo per fare qualche esempio.

Tutti i dati visualizzati possono inoltre essere scaricati o in forma di tabelle o come report sul territorio di interesse.

Redazione Nove da Firenze