Incidente sul lavoro a Livorno

Il presidente della Regione: ancora più impegno per la sicurezza


Un operaio di 51 anni e' morto stamani a causa di un incidente a bordo di una nave ormeggiata nel porto di Livorno. Filt-Cgil Fit-Cisl e Uiltrasporti esprimono il più sentito cordoglio ai familiari del lavoratore deceduto. Stigmatizzano l’ennesima perdita di una vita umana in attività di lavoro, ed in attesa della ricostruzione degli eventi da parte delle autorità preposte sono pronte a mettere in campo tutte le iniziative possibili per mitigate al massimo i rischi di infortuni e vieppiù morti sul lavoro.

Anche il presidente della Regione, Enrico Rossi, esprime il proprio cordoglio ai familiari. "Di fronte a questa nuova e inaccettabile perdita di una vita sul lavoro- sottolinea- la sola risposta possibile e' fare ancora di piu' per garantire condizioni di sicurezza ai lavoratori". La Regione, aggiunge, "ha promosso un protocollo, dopo il gravissimo incidente del 2018 in cui persero la vita due lavoratori, per promuovere la sicurezza nel porto e nelle aree industriali dello scalo livornese con azioni di prevenzione, di controllo, di ispezione". Il governatore ricorda che si dovranno attendere gli esiti delle inchieste per chiarire la dinamica dell'incidente, "ma l'obiettivo - conclude- e' quello di accrescere l'impegno diffuso per la tutela e la sicurezza sui luoghi di lavoro".

Redazione Nove da Firenze