Rubrica — LifeStyle

Il gioiello contemporaneo dal 5 maggio a Livorno alla galleria Contemporary

La mostra dal 5 giugno si sposterà a Firenze alla Takirai Design. Tra i 40 anche quelli dell’artista livornese Corrado De Meo, unico toscano selezionato


Livorno - Si inaugura sabato 5 maggio, alle ore 17.00, la prima italiana della mostra internazionale di gioielli contemporanei Influences, Chi siamo ora?, visitabile alla galleria Contemporary di Livorno (via Goldoni 52) fino a venerdì 1 giugno. Inaugurata a marzo, durante la settimana del gioiello contemporaneo Schmuck a Monaco, l’esposizione presenta i lavori di 12 autori internazionali: Claudia Steiner (Austria), Corrado De Meo (Livorno, Italia), Elin Flognman (Svezia), Gabi Veit (Italia), Gigi Mariani (Italia), Judy Mc Caig (Inghilterra), Lluis Comin (Catalogna), Maria Rosa Franzin (Italia), Nicola Heideman (Germania), Patrizia Bonati (Italia), Stefano Rossi (Italia) e la coppia di designer Pietro Pellitteri e Yoko Takirai (Italia/Giappone).

Ad ingresso gratuito, Influences, Chi siamo ora? presenta 40 gioielli e nasce dall’esigenza degli artisti del gioiello di esprimere, attraverso la loro arte, le sensazioni suscitate dagli ambienti di vita, dai luoghi, l'influenza dell'ambiente che li circonda. Il concetto alla base di questa esposizione è quello di “genius loci”, inteso come interazione tra identità e luogo.

“La città, l'ambiente e il paesaggio circostante in cui si vive, influenzano inevitabilmente il nostro agire e il nostro essere - spiega la curatrice Claudia Steiner - il lavoro dell'artista che vive e lavora in città, può essere influenzato consciamente o inconsciamente. Ispirazioni e idee sono reinterpretate attraverso l'elezione di forme, colori, materiali e tecniche scelte - prosegue Steiner - e il lavoro degli artisti partecipanti, ciascuno proveniente da città geograficamente e scenograficamente diverse, riflette queste condizioni variabili”.

Dopo la tappa livornese l’esposizione proseguirà a Firenze, a giugno, alla galleria(Via Giano della Bella, 20/1). I primi di ottobre si sposterà a Barcellona alla 66 Mistrall ed infine, a ottobre rientrerà in Italia, a Padova, alla Maricke, dove concluderà il suo ciclo espositivo.

Per informazioniGalleria Contemporary (via Goldoni 52 Livorno) Telefono: 0586 805541. Aperta da martedì a sabato con i seguenti orari: martedì - venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00. Il sabato dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00.

Redazione Nove da Firenze