Rubrica — Pugilato

Il fiorentino Samed Memaj sul ring milanese del Night of Kick and Punch 9

Quattro chiacchiere con l’atleta del Team Marceddu in vista dell’atteso match con Di Vara


Incontriamo Samed Memaj al Centro Sport da Combattimento di via Pergolesi, al nostro arrivo lui deve terminare l’allenamento dei bambini, e visto che nella stessa sala è in corso anche la sessione dei pugili agonisti, non possiamo dire che ci annoiamo.

Samed ci raggiunge sulle sedie dell’ingresso, è qui che scambiano le nostre “chiacchiere”. Appena inizia a parlare è difficile credere che non sia fiorentino di nascita, per via del sua accento e dei modi di fare, Samed però è nato in Albania. “Mi sento di appartenere - come ci dirà poi - a questa città, vivo qui da oltre dieci anni e ed è qui che ho conosciuto la Muay Thai”.

Cresce l’interesse per “il prestige fight” di Muay Thai fra il nostro Samed e il milanese Lorenzo Di Vara. “L’aspettativa - dice Samed - è perchè siamo due atleti emergenti e giovani, lui ha 22 anni ed io 25, ma già con diversi match alle spalle. Lui ne ha un trentina, mentre io il doppio, con una vasta esperienza internazionale, con incontri in Turchia, in Europa, in Thailandia ed ovviamente in Italia”.

“Per prepararmi al match ho svolto sedute di sparring con Alessio Zeloni e Oussama Rebbani e la solita preparazione con il mio Maestro - Gianpietro Marceddu. Ora, ad un decina di giorni dal match, si tratta di lavorare in scioltezza e raggiungere il peso con la dovuta serenità”.

Il match con Di Vara è previsto sulle tre riprese di tre minuti ciascuna, nella specialità della Muay Thai , “l’arte di otto armi”, - spiega Samed - toccandosi tibie, ginocchia, gomiti e pugni. Il nostro incontro si inserisce in un contesto dedicato agli sport da combattimento come il K1 e la Muay Thai appunto.

All’angolo Samed potrà contare su Gianpietro “Giampo” Marceddu, atleta di livello mondiale nella kick boxing ed ora affermato Maestro. Marceddu ha combattuto anche nel Pugilato, arrivando a disputare il vacante campionato italiano, ottenendo un pareggio contro Antonio Pio Nettuno.

The Night of Kick and Punch 9 è patrocinata dalla FIKBMS (la sola federazione di kickboxing riconosciuta dal CONI) e dalla Lega Pro Italia (un ente che si occupa dell’attività professionistica).

Il centro sportivo Vismara si trova in Via dei Missaglia 117 ed ha una capienza di 1.500 spettatori. E’ raggiungibile con la linea 2 della metropolitana (fermata Abbiategrasso). I biglietti costano 33 euro (bordo ring) e 22 euro (tribuna) e si possono acquistare telefonando allo 02-90723329 ed agli altri punti vendita segnalati sulla pagina Facebook “Kick and Punch Palestra”.

Pugilato — rubrica a cura di Massimo Capitani

Massimo Capitani

Massimo Capitani — Massimo Capitani, Fiorentino. Da ragazzo pratica molti sport, fra cui il pugilato. Nel mondo della Boxe rientra, molti anni dopo, come inviato di Nove da Firenze

E-mail: boxe@nove.firenze.it