Rubrica — Motori

Il corteo della Mille Miglia 2018 passerà da Cortona

Giovedì 17 maggio prossimo ben 600 le auto che sfileranno: 30 Super Car Mercedes, 100 Super Car Ferrari e 450 auto storiche


Novantuno anni dopo la prima delle ventiquattro edizioni di velocità, disputate dal 1927 al 1957, e delle tre con la formula dei rally dal 1959 al 1961, mercoledì 16 maggio 2018 prenderà il via la trentaseiesima rievocazione della Mille Miglia, che sarà la sessantatreesima competizione automobilistica caratterizzata dalla Freccia Rossa.

Cortona per la prima volta nella sua storia sarà tappa di questa corsa.

“Un evento a lungo inseguito e che finalmente tocca la nostra città, dichiara il sindaco di Cortona Francesca Basanieri, grazie ad un lavoro congiunto con Terretrusche e Vittorio Camorri siamo riusciti a portare un evento straordinario che speriamo possa entrare stabilmente nel percorso di questa che è a tutti gli effetti una delle corse d’auto più suggestive ed importanti del mondo. Stiamo predisponendo con l’organizzazione e la polizia municipale, conclude il sindaco Francesca Basanieri, un piano per limitare al minimo i disagi per la viabilità nel Centro Storico. Il corteo di auto entrerà da porta Colonia, transiterà da via Dardano, piazza Signorelli. Farà tappa in piazza della Repubblica per poi ripartire attraverso via Nazionale in direzione Orvieto”.

“Saranno circa 600 le auto che parteciperanno alla Mille Miglia 2018, ha spiegato Marcello Ferrari dell’organizzazione della corsa. 30 Super Car Mercedes, 100 Super Car Ferrari e 450 auto storiche. Tra questi il 70% è composto da equipaggi stranieri e molti personaggi famosi. Il passaggio durerà ben quattro ore”.

“Le auto arriveranno a Cortona a partire dalle 12,30 di giovedì 17 maggio, dichiara Vittorio Camorri di Terretrusche. Assieme al Comune stiamo organizzando un’accoglienza particolare a tutti gli equipaggi e ai tanti turisti che accorreranno. Un kit speciale con le eccellenze enogastronomiche da consegnare ai partecipanti, menù speciali nei ristoranti, un Palco in piazza della Repubblica dove è previsto un controllo dei tempi di gara ed una tappa che racconterà ogni auto e ogni equipaggio. Insomma la città potrà godere appieno di queste emozioni. Per Cortona è un importante riconoscimento dell’organizzazione della “corsa più bella del mondo”, sia per le sue peculiarità storico/architettoniche, evidenziate da scorci paesaggistici di indubbia unicità, sia per la riconosciuta centralità del nostro turismo che permette una visibilità di respiro internazionale.

Come Terretrusche abbiamo in serbo per questo evento una serie di iniziative che possano lasciare un segno indimenticabile ai partecipanti in gara e ai turisti che saranno presenti, quali l’esibizione degli sbandieratori, delle dame e degli altri figuranti in costumi medievali dell’Archidado.”

Redazione Nove da Firenze