Il caso Magherini approda alla Corte europea e l'Italia rischia la condanna

Ritenuto ammissibile il ricorso presentato dai legali della famiglia dopo l'assoluzione dei carabinieri da parte della Cassazione. Il padre Guido: "La giustizia quella vera arriverà statene certi"


Il caso Riccardo Magherini approda a Strasburgo. La Corte europea dei Diritti dell'uomo ha ritenuto ammissibile il ricorso presentato dai legali della famiglia dopo che la Corte di Cassazione nel novembre 2018 ha assolto i carabinieri accusati di omicidio colposo in relazione alla morte dell'ex calciatore della Fiorentina. I fatti risalgono al 3 marzo 2014.

L'Italia secondo la giurisdizione europea rischia la condanna per non aver rispettato il diritto alla vita e all'equo processo.

La data del processo dovrebbe essere fissata entro questa settimana. Il padre Guido, nella pagina Facebook "Amici del Maghero", esprime il suo sollievo dicendosi convinto che "sarà ancora lunga ma la giustizia quella vera arriverà statene certi".

Redazione Nove da Firenze