I fiorentini hanno riconquistato Firenze

Tanta gente in centro oggi pomeriggio, tutti o quasi "locali" con la mascherina e rispettosi della distanza. Nessun turista, al massimo qualche studente straniero. Molti bar aperti, anche qualche negozio


Piazza Signoria, Firenze, ore 18 di un sabato di metà maggio. Tutti fiorentini, o quasi. Nella partita del centro, i locali si sono riappropriati della loro città. Gli ospiti, i turisti, non ci sono. Sconfitti dal nemico invisibile, il Coronavirus. Ma torneranno, presto. Intanto è così e riportiamo ciò che è. 

Qualcuno che parla inglese c'è, probabilmente sono studenti rimasti qua o lavoratori che dalla prossima settimana rientreranno al loro posto. Molti i bar aperti oggi. Anche qualche negozio. 

C'è tanta gente in questo momento in centro a Firenze, tutti o quasi con la mascherina e tutti sorridenti dietro le mascherine. Distanze rispettate, c'è libertà e disciplina, come deve essere. 

Si sente parlare fiorentino come succedeva quaranta anni fa, quando non c'era quell'afflusso turistico degli ultimi tempi. 

Quello che si respira è un senso di sollievo per la libertà ritrovata e per essere qui e ora. 

Antonio Patruno