Guida ubriaco e danneggia lampione: multa e ritiro patente

E’ successo a Gavinana. Sequestrati due veicoli con polizze assicurative risultate false a Prato


Guidava ubriaco ed è finito contro un lampione, ha provato ad allontanarsi ma è stato trovato dalla Polizia municipale e sanzionato. E’ accaduto martedì pomeriggio a Gavinana, in via Belisario Vinta. A intervenire è stata la pattuglia di pronto intervento del reparto territoriale del Quartiere 3. Sul posto era presente una Citroen C3 distrutta nella parte anteriore e sulla fiancata destra, che aveva urtato sia il muro al margine carreggiata che divelto un lampione dell’illuminazione pubblica. Il conducente, quarantenne residente a Impruneta, aveva abbandonato il luogo dell’incidente allontanandosi a piedi in direzione Cascine del Riccio ma è stato rintracciato dopo pochi minuti in via delle Cinque Vie dal personale della Polizia Municipale ed è stato sottoposto al pretest con esito positivo. Presso il comando di Porta al Prato, alla presenza del suo difensore di fiducia, l’uomo si è sottoposto ad accertamenti con etilometro i cui valori risultavano quattro volte superiore al limite consentito. Al conducente è stata ritirata la patente di guida e il veicolo di sua proprietà è stato sottoposto al sequestro amministrativo ai fini della confisca. Il conducente è stato sanzionato per il mancato controllo del veicolo e per il danneggiamento del manufatto di proprietà di Silfi.

Tornano i casi di assicurazioni false: nel giro di pochi giorni sono stati sequestrati due veicoli con documentazione assicurativa ricevuta per posta da sedicenti assicuratori on line e risultata poi falsa. La Polizia Municipale di Prato, sulla base delle dichiarazioni fornite dai conducenti fermati, ha aperto due fascicoli per truffa nei confronti di persone da identificare. Il fenomeno riguarda in particolare le polizze temporanee che vengono pubblicizzate da siti web, appositamente creati, a prezzi particolarmente vantaggiosi, anche in virtù della brevità del periodo assicurativo. Pertanto è facile, per chi si trova in ristrettezze economiche e non può stipulare una polizza annuale, cadere nel tranello, assicurando il proprio veicolo per poche settimane in attesa di tempi migliori. Il rischio però è grande perché, oltre alle sanzioni previste dall’art. 193 Cds ed al sequestro del veicolo in caso di un controllo di polizia stradale, i conducenti si troverebbero a rispondere di tasca propria in caso di sinistro stradale non essendo il veicolo veramente assicurato. Dal Comando di piazza Macelli pertanto invitano i conducenti a diffidare di preventivi troppo vantaggiosi trovati sul web e a rivolgersi a compagnie assicurative con agenzie sul territorio o con attività on line la cui professionalità sia garantita.

Redazione Nove da Firenze