Guerra allo spaccio in piazza Stazione: nuova caserma CC e più vigili

foto Agenzia Dire

Sarà aperta h24 e avrà una grande scritta illuminata: Carabinieri. L'annuncio del sindaco Nardella che ha presentato il piano comunale per contrastare un fenomeno divenuto insopportabile. In arrivo anche il nuovo comandante della Polizia Municipale: si chiama Giacomo Tinella e viene da Genova. Campagna di comunicazione contro la droga


(DIRE) Firenze, 5 dic. - Il Comune di Firenze realizzerà la nuova caserma dei carabinieri in piazza della Stazione mettendoci 400.000 euro. Si tratta, spiega il sindaco Dario Nardella nel corso della presentazione del nuovo piano "per il contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti", di un accordo preso tra l'Arma e l'amministrazione. In pratica, Palazzo Vecchio ci ha messo le risorse, ha curato la progettazione e fatto il bando. Sorgerà dentro una vecchia conoscenza dei carabinieri, il complesso di Santa Maria Novella fino a pochi anni fa sede della scuola marescialli (prima che tornasse in mano al Comune). Per la caserma, infatti, sarà lasciata tutta l'ala del complesso, a destra dell'attuale ingresso e davanti alle scalinate che portano alla stazione. "Sarà aperta 24 ore su 24 - sottolinea Nardella- e vorremmo apporre la scritta illuminata 'Carabinieri', soprintendenza permettendo". 

Già fatto l'appalto, i lavori sono già stati consegnati e, stando alla gara, dovrebbero terminare entro 4 mesi, spiegano gli uffici. Per l'operazione, conclude il primo cittadino, "ringrazio il generale Giovanni Nistri, comandante dell'Arma, il generale Giuseppe De Liso e il generale Masciulli".

Non solo la nuova caserma dei carabinieri. Sei nuove pattuglie, 12 agenti a piedi spalmati su tre turni che si sposteranno lungo l'asse di via Nazionale. Sono i rinforzi che la polizia municipale di Firenze metterà in campo per presidiare l'area che va da piazza Indipendenza alla stazione Santa Maria Novella, passando per San Lorenzo. Lo annunciano lo stesso sindaco Dario Nardella e l'assessore alla Sicurezza Andrea Vannucci, presentando il nuovo piano "per il contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti".
L'operazione sarà sostenuta economicamente da Palazzo Vecchio con 775.000 euro in un triennio. Nardella e Vannucci, quindi, hanno ricordato i nuovi 178 vigili assunti nel 2019, "che hanno permesso il potenziamento delle squadre antidroga". Così, aggiunge il direttore generale del Comune, Giacomo Parenti, il corpo conta 973 addetti, compresi gli amministrativi e considerando i pensionamenti del 2019. "Un record per Firenze", afferma Nardella.

Sempre sul fronte della municipale, il primo cittadino annuncia che il nuovo comandante, Giacomo Tinella, oggi a Genova, entrerà in servizio il prossimo 10 dicembre. "Ho parlato con il sindaco Bucci, che ringrazio perché ha velocizzato l'iter burocratico per il suo arrivo". Tinella è "persona di grande esperienza" ed ha vinto una selezione a cui hanno preso parte 51 candidati. Si è trattato di "un procedimento di selezione molto rigoroso", aggiunge.

Oltre alle nuove pattuglie dei vigili tra la stazione, San Lorenzo e piazza Indipendenza (per 775.000 euro), e ai 400.000 euro utili alla realizzazione della caserma dei carabinieri nel complesso di Santa Maria Novella, tra i punti salienti del progetto c'è una campagna di comunicazione contro l'uso delle droghe: "Daremo vita ad un'operazione choc", annuncia il  Nardella. Oltre a questo, spiega Vannucci, "ci saranno campagne educative contro il consumo di sostanze stupefacenti già nelle scuole medie, animate dai ragazzi delle superiori ad indirizzo artistico".
Il piano, poi, prevede il potenziamento del tavolo dei servizi per le dipendenze patologiche (Serd), coinvolgendo gli altri attori istituzionali. Inoltre e' previsto un maggiore sostegno ai centri di recupero e riabilitazione: "Su questo fronte - spiega Nardella- stiamo avviando una prima collaborazione con San Patrignano. Ma penso anche a villa Lorenzi, a Firenze". Il prossimo anno "troveremo nuove risorse" per "potenziare l'esistente", prosegue Vannucci. Sul piano degli investimenti, aggiungono sindaco e assessore, "moltiplicheremo per dieci l'investimento per gli operatori di strada: da poco piu' di 75.000 euro a 750.000 euro in tre anni per gli educatori di strada e gli operatori per i non residenti".
Palazzo Vecchio, inoltre, mette sul piatto 500.000 euro per 150 ulteriori videocamere che andranno a sommarsi alle 950 esistenti.
Infine arrivano 1.050.000 euro per potenziare l'illuminazione e qui, concludono, "faremo un lavoro ad hoc sui cosiddetti luoghi della spaccio". In pratica, la mappatura dei luoghi da illuminare sara' affidata alle forze dell'ordine, "poi noi interverremo con fari a led molto potenti".

Redazione Nove da Firenze