Guarda Firenze: più di 2.000 al via

Vivicittà a Sollicciano con l'assessore allo sport e il presidente del Quartiere 4


Alle ore 18 di oggi si è chiusa la possibilità di iscriversi alla Guarda Firenze di domenica prossima presso i negozi convenzionati e presso la sede di Firenze Marathon. Le iscrizioni alla Guarda Firenze saranno riaperte comunque domenica mattina direttamente in piazza San Giovanni fino a mezz’ora prima del via previsto alle 9.30, ovvero fino alle 9. Al momento, infatti, è stata superata la barriera dei 2000 iscritti (non c’è ancora il numero preciso perché le iscrizioni delle ultime ore devono ancora essere registrate), ma in ogni caso sono ancora disponibili pettorali di gara, fino a un numero complessivo di 3000.

Tutti i partecipanti alla Guarda Firenze di 10 km riceveranno la T-shirt ufficiale Asics Guarda Firenze, per i podisti ormai un must da collezionare, per questa edizione con una riproduzione esclusiva dell’artista fiorentino Paolo Vannini, anche lui presente alla presentazione.
Le magliette potranno essere ritirate solo domenica 10 maggio in Piazza San Giovanni al termine della manifestazione, mostrando il pettorale. Tutti i partecipanti alla Mini-Guarda Firenze riceveranno invece la maglietta ufficiale Ginky Guarda Firenze e come sempre sarà importante la partecipazione di studenti, genitori e insegnanti che aderiscono al concorso didattico Guarda Firenze, collegato all’Assessorato all’Educazione e rivolto agli studenti delle scuole primarie e medie.

La Guarda Firenze è
la seconda corsa più antica della città, una delle tappe di passaggio organizzate da Firenze Marathon che porterà alla maratona del 29 novembre. Due i percorsi: la Guarda Firenze di 10 km, Trofeo FRATRES - Donatori di sangue, gara non competitiva aperta a tutti, e la Mini Guarda Firenze di 3 km, anche questa aperta a tutti, compresi ragazzi e bambini che partecipano al concorso per gli alunni delle scuole. La quota d’iscrizione è di 10 euro per la gara sui 10 chilometri; la Mini Guarda Firenze è a iscrizione gratuita per i ragazzi fino a 14 anni, mentre per gli adulti è sempre di 10 euro.

Ecco nel dettaglio i percorsi:
10 km: piazza San Giovanni - via Calzaiuoli- piazza signoria - via Vacchereccia - via Por Santa Maria - Ponte Vecchio - Borgo San Jacopo - piazza Frescobaldi - lungarno Guiccardini - ponte alla Carraia - piazza Goldoni - via della Vigna Nuova - via degli Strozzi - piazza della Repubblica - via Roma -piazza Duomo (passaggio lato Battistero) - via del Proconsolo - piazza di San Firenze - via dei Leoni - via dei Neri – via dei Benci - lungarno delle Grazie - lungarno della Zecchia Vecchia - ponte San Niccolò - piazza Ferrucci - viale Michelangiolo - piazzale Michelangelo - viale Giuseppe Poggi - via dei Bastioni - piazzetta di San Miniato -via di San Miniato - via di S. Niccolò - via dell’Olmo - via dei Renai - piazza Nicola Demidoff - lungarno Serristori - ponte alle Grazie - lungarno Generale Diaz -lungarno Luisa De Medici -via Por Santa Maria -via Vaccherreccia - piazza Signoria – via Calzaiuoli - piazza San Giovanni.

3 km: piazza San Giovanni – via Calzaiuoli – piazza Signoria – via Vacchereccia – via Por Santa Maria – Ponte Vecchio – via dei Guicciardini – Piazza Pitti – piazza San Felice – via Maggio – piazza dei Frescobaldi – ponte Santa Trinità – via de’ Tornabuoni – via degli Strozzi – piazza della Repubblica – via degli Speziali – via dei Calzaiuoli – Piazza San Giovanni



Due come al solito i tracciati. Quello di circa 10 km con partenza e arrivo da piazza San Giovanni che attraversa il centro storico e tocca anche i lungarni e poi Viale e Piazzale Michelangelo da cui naturalmente si gode della vista dall’alto della città, come vuole la stessa origine e il nome della manifestazione. Poi c’è il percorso ridotto della Family Run, di circa 3 km, all’interno del centro storico.

In gara ci sarà anche il delegato provinciale del Coni provinciale Eugenio Giani che anche lo scorso anno aveva corso i 10 km chiudendo in 1 ora e 8 minuti (due minuti in più rispetto al tempo impiegato nel 2013).


Quest’anno il concorso per le scuole è collegato al tema dei 150 anni di Firenze capitale d’Italia, tema che sarà rappresentato anche sulla maglietta ufficiale dell’evento. Il messaggio per gli alunni è quello di correre (per avvicinare ragazzi e genitori a uno stile di vita salutare fatto di movimento e non sedentario) ma anche di approfondire temi legati alla storia, al costume, alla vita della città di Firenze, tra passato e presente, indirizzando l’attenzione dei giovani a luoghi, monumenti, palazzi anche meno noti, ma la cui conoscenza costituisce un necessario e utile complemento per la loro formazione. Le premiazioni del concorso per le scuole si volgeranno, come da tradizione nel Salone de’ Cinquecento di Palazzo Vecchio, venerdì 29 maggio.

PACE MAKER

Ci saranno anche due gruppi di pace-maker, ovvero coloro che segneranno il tempo. A cura di Training Consultant di Fulvio Massini, direttore tecnico di Firenze Marathon, ci saranno due gruppi che segneranno l’andatura. I pace-maker caratterizzati dai palloncini gialli correranno a un ritmo di 5 minuti al chilometro, e porteranno quindi coloro che li seguiranno a concludere la corsa in 50 minuti circa. Ai pace maker coi palloncini rossi si accoderanno invece coloro che sono meno allenati, perché l’andatura sarà di 6’ al chilometro e la corsa sarà quindi conclusa entro un’ora.


Vivicittà a Sollicciano

Sabato 9 maggio Uisp Firenze, in collaborazione con il G.S. Le Torri, porta Vivicittà all’interno della struttura penitenziaria fiorentina: un momento ludico sportivo per la popolazione residente nel carcere di Sollicciano, un impegno per svolgere attività fisica e ricreativa. La ricerca del traguardo attraverso la fatica, l’impegno e la riscoperta della lealtà della competizione sono valori che possono guidare il percorso dei detenuti verso i valori più sani della società e anche verso un possibile reinserimento sociale (associazionismo quale valido riferimento un volta fuori). Il progetto, denominato Sport in Libertà, si colloca nei piani d’azione del comune di Firenze e prevede interventi di attività sportiva più o meno intensa, singola o di gruppo, come momenti formativi ed educativi. Con questa manifestazione Uisp si pone questi obiettivi: realizzare un’attività sportiva socializzante volta all'integrazione di un segmento della vita carceraria con il mondo esterno; rafforzare le abilità di base, l’autonomia e l’autostima dei detenuti; mettere in contatto l’ambiente esterno con la realtà carceraria favorendo il superamento della reciproca diffidenza e la creazione di un rapporto solidale tra società e detenuti. La partenza della gara avverrà alle 9. Il percorso prevede due giri della struttura. Gli iscritti alla gara sono 100 uomini e 80 donne. Sarà presente l’assessore allo sport del Comune di Firenze, parteciperanno anche il presidente del Q4 e la presidente della commissione sport Q4. Per il Presidente del Consiglio di Quartiere 4 l’iniziativa riveste un alto valore sociale e culturale e dopo il concerto per e con i detenuti della Notte Bianca e gli Aperitivi Galeotti, dopo la mozione del Consiglio di Quartiere sull’impiego dei detenuti “Messi alla prova” per lavori del Comune, l’amministrazione deve continuare a sostenere tutte le iniziative che fanno capire quanto Sollicciano e i suoi abitanti, comunque persone con i loro diritti, siano un pezzo importante del quartiere e della città di Firenze

Redazione Nove da Firenze