Galluzzo-Due Strade, 275mila euro per rifare sette strade

Sono via del Gelsomino, vicolo del Borghetto, via San Brunone, via Ser Lapo Gavacciani, via Camillo Barni, via Borelli e via di Massa Pagani. I lavori a primavera con i soldi degli oneri di urbanizzazione Esselunga con cui sarà in seguito sistemato con le nuove alberature anche viale Tanini. Fondi per progettare il nuovo ponte al posto dell'ex Bailey sotto la Certosa


Inizieranno a primavera i lavori di rifacimento della pavimentazione di numerose strade delle zone del Galluzzo e delle Due Strade. La giunta comunale ha recentemente approvato il progetto esecutivo, su proposta dell’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti, e quindi sono state avviate le procedure per l’assegnazione dei lavori.

L’intervento costerà quasi 275mila euro provenienti dagli oneri di urbanizzazione legati alla realizzazione del supermercato Esselunga. Si tratta di oltre un milione e 600mila di euro che finanzieranno altre opere nella zona tra cui la riqualificazione di viale Tanini alberature comprese, il risanamento della pavimentazione e il reintegro degli alberi in filari stradali del Galluzzo e delle Due Strade, la progettazione definitiva ed esecutiva per la realizzazione del nuovo ponte al Galluzzo in sostituzione dell’ex ponte Bailey via della Certosa.

In dettaglio le strade interessate dalla riqualificazione sono via del Gelsomino, vicolo del Borghetto, via San Brunone, via Ser Lapo Gavacciani, via Camillo Barni, via Borelli e via di Massa Pagani. “Prosegue il programma di manutenzioni e rifacimenti delle strade cittadine - dichiara l’assessore Giorgetti -. Questo intervento al Galluzzo-Due Strade rappresenta una risposta importante alle sollecitazioni che sono arrivate dal Quartiere e dai cittadini”. 

Redazione Nove da Firenze