Freddo, un nemico per la giusta pressione degli pneumatici

​Il periodo di utilizzo degli pneumatici invernali, anche definiti gomme da neve o gomme termiche, sta per arrivare.


FIRENZE — A motivo della breve distanza che intercorre sia tra Firenze e l'Appennino Tosco-Romagnolo sia tra Firenze e le montagne del pistoiese, i pneumatici invernali sono quantomai importanti. 

L'obbligo scatterà, come previsto dal Codice della strada, a partire dal 15 novembre e rimarrà in essere fino al 15 aprile. La norma include la possibilità di montare le gomme fino a 30 giorni prima, quindi a partire dal 15 ottobre, e la possibilità di toglierle fino a 30 giorni dopo, quindi fino al 15 maggio.

Montare i pneumatici invernali sulle nostre macchine è un accorgimento fondamentale per la nostra sicurezza alla guida. E' chiaro che bisogna sempre essere prudenti quando ci si trova al volante, però è stato altamente dimostrato che le gomme invernali aumentano il livello di sicurezza in quanto possiedono caratteristiche migliori per viaggiare in condizioni ostiche, quali pioggia, neve, o addirittura ghiaccio. In particolare, è utile dire che uno pneumatico invernale ha come caratteristica principale quella di riuscire a mantenere aderenza alla strada anche a temperature inferiori ai 7°C, che normalmente sono da considerarsi condizioni prettamente invernali. La normativa europea in materia di gomme individua nella dicitura M+S la simbologia necessaria per assicurare che lo pneumatico sia invernale. Gomme tecnologicamente più avanzate, però, possono presentare altri simboli in aggiunta a questo, come ad esempio un fiocco di neve all'interno di una montagna a tre cime, oppure il simbolo di cristalli di ghiaccio.

Ad ogni modo, uno pneumatico invernale si riconosce per le sue caratteristiche. Innanzitutto, la gomma è più morbida per la presenza di salice, una sostanza che rende lo pneumatico maggiormente adatto all'aderenza sull'asfalto in condizioni di temperature molto basse. Inoltre, vi è la presenza di tasselli a zig-zag e la presenza di disegni specifici. I tasselli risultano essere più pronunciati, condizione necessaria per trattenere la neve e anche per drenare una quantità maggiore di acqua quando ci si trova a viaggiare in presenza di forti temporali.
E' bene ricordare che è sempre necessario valutare attentamente il grado di usura dello pneumatico, anche quando questo ci sembra essere ancora nuovo. In particolare, la profondità del battistrada non dovrebbe mai scendere al di sotto dei 3,5-4,5 millimetri di profondità. In più, bisogna dire che temperature miti tendono ad usurare il battistrada molto più rispetto alle temperature invernali.

Il cambio e l'acquisto degli pneumatici può essere fatto presso qualsiasi gommista. Ultimamente, però, vi è la possibilità di acquistare le gomme anche online. In particolare, il sito Oponeo.it è leader europeo nella vendita di cerchi, pneumatici e catene da neve ed è presente sul mercato a partire dal 2001. Il sistema logistico è in grado di soddisfare prontamente le richieste dei clienti e di offrire un'ottima assistenza ad ogni livello di acquisto. Ciò che rende questo sito particolarmente competitivo sono i prezzi, davvero molto attraenti rispetto ai concorrenti. Inoltre, la consegna è sempre gratuita a partire dal primo pneumatico e i tempi sono molto rapidi, perché vanno dai 2 giorni fino ad un massimo di 8 giorni nelle isole. Ogni cliente ha la possibilità di rifiutare la merce al corriere se questa non soddisfa le sue richieste. Ed infine, è possibile richiedere il montaggio degli pneumatici acquistati direttamente in una delle oltre 1500 autofficine convenzionate presenti in tutta la penisola e in tutte le regioni italiane.
Ma non è tutto: oponeo offre anche un ottimo servizio di assistenza per l'acquisto dello pneumatico migliore per la propria auto e delle interessanti e valide informazioni su come mantenere gli pneumatici nelle migliori condizioni.

Redazione Nove da Firenze