​Fototrappole a Firenze: abbandono dei rifiuti ripreso dalle telecamere

Continua l’attenzione della Polizia Municipale contro l’abbandono dei rifiuti


 Il reparto Analisi e Strategia ha individuato trasgressori grazie alle immagini delle “fototrappole” in via dei Cattani: il primo aveva lasciato a terra il carico di un furgone di materiale vario, l’altro un lavabo e un pensile.

 Ieri sono state convocate dal Reparto Analisi e Strategie della Polizia Municipale due persone alle quali gli agenti sono risaliti grazie alle immagini immortalate dalle cosiddette “fototrappole” di via de’ Cattani.

La prima persona è un 33enne italiano residente nella provincia di Pistoia. Gli agenti gli hanno mostrato le foto scattate dalle “fototrappole” che lo immortalavano mentre abbandonava il contenuto di un furgone consistente in mobili, biciclette e tavoli lasciandolo a terra vicino ai cassonetti. L’uomo, titolare di una ditta edile, è stato denunciato per abbandono di rifiuti trasportati con il mezzo della ditta il cui formulario è specifico solo per i rifiuti derivanti dalla propria attività e per lui è scattata la denuncia ai sensi del Testo Unico Ambientale con l’obbligo di ripristino dei luoghi. L’uomo rischia l’arresto fino a un anno o l'ammenda da 2.600 a 26.000 euro.

L’altra persona è un 72enne residente in provincia di Firenze. L’uomo è stato immortalato dalle “foto trappole” mentre scaricava un lavabo e un pensile fuori dal cassonetto, trasportati con un furgoncino a lui intestato. Gli agenti lo hanno multato con un verbale da 600 euro per abbandono rifiuti ingombranti come previsto dal Testo Unico dell’Ambiente. 

Redazione Nove da Firenze