Forza Italia Firenze: ecco la squadra di Jacopo Cellai

Il nuovo coordinatore avrà come vice Tommaso Villa e Mario Tenerani. Enti Locali a Davide Bisconti, Claudio Scuriatti all'Organizzazione, Claudio De Santi ai Dipartimenti, Formazione e adesioni a Federico Dabizzi, Lorenzo Somigli alla Comunicazione, alla Tesoreria Francesco Fiumara


Jacopo Cellai è il nuovo coordinatore di Forza Italia Firenze. Oggi si è celebrato il congresso cittadino del partito azzurro. Un evento che certifica la volontà di rinnovamento espressa dalla base e recepita dai dirigenti toscani. Il congresso si è svolto nella sala convegni "Wanda Pasquini" a Le Murate.

Congresso unitario con Jacopo Cellai, Capogruppo in Comune, candidato sul quale hanno deciso di convergere i sostenitori azzurri e gli eletti.

Jacopo Cellai commenta con queste parole un congresso per il quale si è battuto molto all'interno del partito: "È un momento atteso in Forza Italia. I congressi sono centrali nella vita dei partiti. Un ringraziamento agli amici forzisti che si sono messi a disposizione per rigenerare il nostro partito in vista dell’appuntamento di Toscana 2020".

Presidente del congresso Maurizio D'Ettore che nel suo intervento ha ribadito la centralità di Forza Italia nel Centrodestra. Intervento anche del coordinatore regionale Stefano Mugnai che ha parlato della sfida delle Regionali e dell'importanza di arrivare preparati.

Questa la squadra che accompagnerà il coordinatore Jacopo Cellai: Vice-coordinatori Tommaso Villa e Mario Tenerani; Responsabile Enti Locali Davide Bisconti; Claudio Scuriatti all'Organizzazione; Claudio De Santi ai Dipartimenti; Formazione e adesioni a Federico Dabizzi; Responsabile comunicazione Lorenzo Somigli; Responsabile Tesoreria Francesco Fiumara.

Sono stati scelti anche dei referenti per i Quartieri. Gabriele Sernesi al Q1, Mariagrazia Internò Q2, Giulio Sbal al Q3, Q4 a Marco Batocchi, Lorenzo Somigli al Q5.

TOSCANA. «Tra conferme e nuovi ingressi, oggi Forza Italia ha vissuto una giornata di grande confronto di idee e progetti con i congressi provinciali che sono stati in larga misura unitari, ma ciò non ha spento il dibattito e la voglia di crescere che in Toscana il partito esprime. Adesso, con questa rinnovata legittimazione dei coordinatori provinciali azzurri, Forza Italia è pronta per concentrarsi su una sfida storica: vincere insieme al centrodestra le elezioni della prossima primavera e strappare la Regione alle sinistre»: a queste parole il Coordinatore regionale di Forza Italia onorevole Stefano Mugnai affida la propria soddisfazione per l’esito della giornata di congressi provinciali celebratisi in tutta la Toscana tranne che a Lucca, dove l’appuntamento è per sabato prossimo.

E mentre c’è attesa per l’esito del voto per il coordinamento della provincia di Firenze, con lo spoglio destinato a protrarsi fino a notte fonda per capire su chi cadrà la scelta tra l’uscente Paolo Giovanni e l’altro candidato Giampaolo Giannelli, gli altri nomi già ci sono dato che le candidature sono state unitarie. Così ecco le conferme di Bernardo Mennini ad Arezzo, Sandro Marrini a Grosseto, Raffaella Bonsangue a Pisa, Massimo Boni a Pistoia, l’onorevole Erica Mazzetti a Prato e Lorenzo Lorè a Siena. Nuovi coordinatori provinciali invece per Firenze Grande Città con il capogruppo di Forza Italia al Comune di Firenze Jacopo Cellai, per Livorno che ha scelto per guida il Consigliere comunale di Cecina Chiara Tenerini e per Massa Carrara dove l’indicazione è caduta su Rita Galeazzi.

«Ringrazio tutti gli iscritti e i Presidenti dei congressi per aver reso possibile questa grande giornata di partecipazione e militanza – dichiara Mugnai – a testimonianza dell’attaccamento e della volontà degli iscritti di essere protagonisti. Con grande soddisfazione ho assistito alla partecipazione ai lavori di migliaia di iscritti di tutta la toscana. Adesso il movimento azzurro toscano può concentrarsi nel migliore dei modi sull’appuntamento delle regionali. Ci stiamo lavorando da anni, è l’appuntamento con la storia e cioè con il giorno in cui il centrodestra strapperà la guida della regione alla sinistra. Forza Italia c’è, più determinata che mai».

Redazione Nove da Firenze