Follonica: negozi che chiudono e luminarie che non ci sono

L’intervento di Confcommercio Grosseto su una situazione preoccupante per il piccolo commercio


Sul dibattito in merito alle chiusure dei negozi a Follonica, interviene la Confcommercio Grosseto. “E’ un fatto che ovunque il commercio nei centri storici e nelle aree urbane subisca pesantemente gli effetti negativi del commercio on line e dei centri commerciali – commentano dall’associazione di categoria - Se a questa evidente situazione di sofferenza, si aggiungono i problemi di accessibilità, di viabilità, di sicurezza, di pulizia ed anche di illuminazione, non stupisce che, in generale, i negozi si trovino in difficoltà. Questo vale in generale, non solo a Follonica, ma in tutte le città”.

Nel merito delle luminarie, Confcommercio Grosseto prosegue: “E’ evidente che anche le luminarie natalizie, come un’illuminazione adeguata tutto l’anno, vanno considerate come un’attrattiva per il commercio. Se vogliamo davvero proteggere i negozi di vicinato e i nostri centri storici, ognuno di noi deve fare la sua parte. Si tratta di una mission per la nostra Associazione di categoria e di una delle priorità per le istituzioni, occupandosi di tanti aspetti nell’ambito della manutenzione ordinaria come nell’organizzazione delle iniziative o nell’arredo urbano, ma anche per i singoli cittadini che, in qualità di consumatori, devono sostenere il piccolo commercio”.

Redazione Nove da Firenze