ZERO morti sulla strada dal 2030: il sogno di Firenze

Primi passi verso l’obiettivo grazie alla “Palestra di intraprendenza”. Iniziativa dell’Università di Firenze e Associazione Lorenzo Guarnieri Onlus. Investimento di almeno 5000 euro dell’Associazione in una delle idee nate dalla “Palestra”


FIRENZE, 18 ottobre ’19 - Soluzioni innovative a temi reali come: la mortalità in Via Pistoiese, l’uso appropriato del casco da parte dei motociclisti, l’educazione stradale nelle scuole, la sottovalutazione del rischio sulla strada e l’utilizzo dei dati di mobilità per creare percorsi sicuri, sono state discusse, studiate e proposte da studenti e laureati dell’Università di Firenze nella due giorni del 17 e 18 ottobre che si è tenuta al FIRSTLAB nel Campus universitario di Novoli.

Trenta giovani universitari, aiutati da esperti del settore provenienti dalla Polizia Stradale, Polizia Municipale di Firenze, mondo del cinema e della comunicazione e della psicologia, e insieme a dei professionisti del mondo del lavoro provenienti da KPMG Firenze hanno lavorato insieme per due giorni. Lo hanno fatto attraverso un format creato dall’università di Firenze denominato “Palestra di Intraprendenza”. I giovani collaborano con esperti del settore all’interno di un processo creativo con metodologie come “Lego Serious Play” e “Design Thinking”, con l’obiettivo di individuare soluzioni innovative in risposta a problemi reali.

“Firenze è in linea con il raggiungimento dell’obiettivo della Comunità Europea di dimezzamento della mortalità sulla strada dal 2010 al 2020, mentre purtroppo l’Italia no. Questo dimostra che la direzione presa da Firenze nel 2011 con il progetto DAVID è quella giusta. Su questo tema che coinvolge la vita delle persone non bisogna accontentarsi per cui occorre accelerare per far sì che Firenze al più presto sia una città con ZERO vittime sulla strada. Questa due giorni è servita per stimolarci con nuove idee per vincere questa battaglia contro la violenza stradale per la vita”, lo sottolinea Stefano Guarnieri vicepresidente dell’Associazione Lorenzo Guarnieri.

“La Palestra di Intraprendenza – dichiara Vanna Boffo, delegata al job placement dell’Università di Firenze - fa parte delle iniziative promosse dall’Università di Firenze nell’ambito delle attività di placement per i propri studenti e laureati. Si tratta di un programma intensivo di due giorni nel quale gli studenti debbono individuare soluzioni innovative in risposta a problemi reali, come quello della sicurezza stradale, attraverso un percorso esperienziale sul campo, in linea con le sfide quotidiane del mercato e del lavoro”.

L’Associazione Lorenzo Guarnieri Onlus investirà un minimo di 5.000€ nella realizzazione di almeno una delle idee presentate dai gruppi di lavoro.

Associazione Lorenzo Guarnieri Onlus, è un’associazione da 9 anni attiva nel territorio fiorentino e non solo sui temi sicurezza stradale e del supporto alle vittime di reati stradali. Promotrice della legge sull’omicidio stradale si è impegnata e si impegna a Firenze per la costante applicazione di misure di educazione alla sicurezza e prevenzione.

Redazione Nove da Firenze