Rubrica — Spettacolo

Firenze: Maestro Pellegrini alla Manifattura Tabacchi

Venerdì 29 novembre il primo appuntamento di LoudLift Live


Maestro Pellegrini sarà il primo ospite di LoudLift Live la rassegna di concerti che si terranno di fronte a LoudLift, la prima cabina di registrazione a gettoni d’Italia. Amplificatori accesi alle 19.30 di domani, venerdì 29 novembre, per un live intimo ed emozionante in una location particolare.

Accompagnato alla tastiera da suo padre Andrea Pellegrini, pianista e compositore, Maestro Pellegrini presenterà i suoi inediti: un’occasione unica per apprezzare il materiale come è stato creato e composto, nella sua forma più primordiale e pura.

Le canzoni di Maestro Pellegrini, musicista e polistrumentista tra i più apprezzati della scena musicale italiana, si fonderanno con l’atmosfera del B9 per un set insolito che si terrà appena fuori dalle porte del recording booth di Manifattura Tabacchi.

Realizzato da Matteo Gioli che lo ha ricavato da un ex-montacarichi, LoudLift è la prima cabina di registrazione a ‘gettoni’ d’Italia, una versione contemporanea dei recording booth costruiti negli Stati Uniti tra gli anni ’40 e gli anni ’70. Una tappa imperdibile per gli artisti di passaggio a Firenze che desiderano lasciare il loro tributo alla citta, registrando una “cartolina” sonora unplugged; ma il recording booth si può trasformare in set per secret concert acustici o live session proprio come avverrà domani con Maestro Pellegrini.

LoudLift è, inoltre, aperto a tutti coloro che vogliano dar voce ai propri progetti musicali e messaggi non convenzionali. È infatti sufficiente acquistare un ‘gettone’ per registrare una traccia di 4 minuti su un’apposita chiavetta USB oppure scegliere di ricevere, dopo qualche settimana, il proprio 45 giri con la traccia audio incisa nel montacarichi.

Redazione Nove da Firenze