Firenze Fiera, nominato il nuovo cda: Lorenzo Becattini Presidente

Tamara Ermini vicepresidente, Sandra Bianchi presidente del Collegio sindacale. Il sindaco Nardella e l’assessore Gianassi: “In bocca al lupo, al lavoro per il rilancio post Covid”


Firenze, 16 dicembre 2020. L’assemblea dei soci di Firenze Fiera riunitasi nella sede della società in data odierna, ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2020- 2022.

Hanno partecipato in presenza Eugenio Giani, presidente della Giunta Regionale e in collegamento il sindaco di Firenze Dario Nardella.

I nuovi consiglieri di Firenze Fiera, eletti all’unanimità sono Lorenzo Becattini, designato presidente, Tamara Ermini in qualità di vicepresidente, Carlotta Ferrari, Giancarlo Carniani e Claudio Bianchi.
Nel collegio sindacale fanno il loro ingresso Sandra Bianchi nel ruolo di presidente e Laura Morini; riconfermato Silvano Nieri.

Laurea in Scienze Politiche con una tesi in Diritto Pubblico dell’Economia, già coordinatore della segreteria toscana del Partito Democratico Lorenzo Becattini ha rivestito vari incarichi istituzionali e manageriali: sindaco di Reggello, presidente di FiorentinaGas e dal 2007 al 2015 presidente di Toscana Energia. Ha insegnato “Economia regionale del turismo” dal 2005 al 2009. Dal luglio 2014 al marzo 2018 ha ricoperto l’incarico di deputato del PD, eletto nella Circoscrizione Toscana, membro della Commissione X – Attività produttive, Commercio e Turismo. Nel 1997 nel ruolo di assessore all’Economia del Comune di Firenze si è occupato della fusione di Firenze Fiera SpA, società che da oggi è chiamato a dirigere.

“Ringrazio i soci e il Consiglio di Amministrazione per la nomina – dichiara il neo presidente Becattini - e in particolare il presidente uscente Leonardo Bassilichi per l’ottimo lavoro svolto nel triennio con particolare riferimento agli interventi programmati, realizzati e in corso di realizzazione alla Fortezza da Basso e al Palaffari. Mi fa particolarmente piacere che siano state elette, in ruoli di responsabilità, figure femminili con la vicepresidenza affidata a Tamara Ermini e l’insediamento di Sandra Bianchi come presidente del Collegio sindacale”.

“Auspicando che la vicenda Covid sia messa alle spalle quanto prima - conclude Becattini – Firenze Fiera proseguirà con sempre maggior vigore e incisività nella sua mission di solida piattaforma fieristica congressuale per generare valore per le imprese del territorio”.

“Siamo soddisfatti per la composizione della nuova Governance di Firenze Fiera e orgogliosi che in rappresentanza del sistema delle imprese, come espressione della Camera di Commercio, la vicepresidenza sia andata a Tamara Ermini, vicepresidente vicario della nostra associazione. Un’imprenditrice capace e determinata, doti che le saranno utilissime nel programmare e dare nuovi impulsi all’attività futura dell’ente fieristico che si trova ad affrontare sfide decisive dettate dalle trasformazioni imposte dalla Pandemia”.

È il commento di Giacomo Cioni, presidente di CNA Firenze Metropolitana, all’elezione del nuovo Cda di Firenze Fiera.

Emozionata Tamara Ermini: “Sono felice per quest’incarico e consapevole delle responsabilità che porta con sé. Nonostante le difficoltà, l’attività di Firenze Fiera non si mai fermata, riprogettandosi via via in forma diverse, spesso online, in base a ciò che è stato consentito dalle norme. Stiamo già lavorando da tempo a quello che è uno degli eventi clou: la Mostra dell’Artigianato di Firenze, che già da qualche anno ha cambiato rotta, puntando sulla qualità. Un’occasione per il nostro territorio di riaffermare la centralità di uno dei marchi più noti al mondo, il Made in Tuscany, forte di prodotti e servizi ben ideati, ben fatti, di qualità, personalizzabili, durevoli, belli, sostenibili. Un brand che rende orgoglioso ogni imprenditore della Toscana, caricandolo al contempo del dovere economico e sociale di esserne oggi all’altezza come in passato”.

“In bocca al lupo e sentiti auguri di buon lavoro al presidente designato Lorenzo Becattini e al nuovo cda di Firenze Fiera. Un grazie non formale a Leonardo Bassilichi per il costante impegno e gli ottimi risultati raggiunti. Come Comune saremo al fianco dell’ente per il suo rilancio dopo la pandemia”. Lo affermano il sindaco Dario Nardella e l’assessore alle partecipate Federico Gianassi.

“In questo momento – dichiarano – le fiere sono forzatamente ferme per l’emergenza sanitaria ma non si sono arrestati i lavori di riqualificazione della Fortezza da Basso che ha tutte le carte in regola per diventare uno dei principali poli fieristici del Paese grazie alle dimensioni, alla posizione centrale e alla struttura cinquecentesca, interessata in questi mesi dai lavori di recupero e valorizzazione. Il Comune di Firenze non mancherà di far sentire il suo sostegno per una completa rinascita del settore”.

Redazione Nove da Firenze