Firenze-Fes: Palazzo Vecchio rafforza l'alleanza

Il gemellaggio con la città marocchina fu istituito nel 1961 dal sindaco La Pira. Oggi l'assessore Sacchi in visita istituzionale: moda e design al centro della missione


Missione istituzionale a Fes, in Marocco, per l’assessore a cultura, moda e design Tommaso Sacchi. E proprio moda e design sono stati al centro della missione, in corso fino a domani. Fes è città gemellata con Firenze dal 1961 grazie al sindaco Giorgio La Pira. Della delegazione fiorentina fa parte anche Andrea Panconesi, Ceo di LuisaViaRoma.

L’assessore Sacchi ha svolto alcuni incontro istituzionali con il sindaco di Fes Driss El Azami El Idrissi, la vicesindaco Btissam Dahmani Drissi, Elham Wali, capo della commissione per gli affari esteri, Abdelmalek Bouteyine, presidente della Camera di artigianato della Regione Fes Meknes, Fatima Dhibat, presidente del Comitato Cultura, e Shafiq Salhi, Capo del dipartimento relazioni internazionali. Sacchi ha poi visitato la Scuola di design di moda e cucito tradizionale e il Centro di formazione per l'abilitazione al lavoro artigianale della città, oltre ad alcune aziende di tessuti.

“Si rinnova – ha sottolineato l’assessore – l’amicizia e la collaborazione con questa importante città marocchina, capitale creativa dello stato, dove è fiorente l’economia legata alla manifattura tessile. A Fes mi sono fatto portavoce del Polimoda che intende offrire due borse di studio a due designer marocchini a Firenze, un modo per iniziare una serie di scambi e collaborazioni tra queste due città legati anche alla moda e allo stile”. 

Redazione Nove da Firenze