Rubrica — Fiorentina

Fiorentina, squadra flessibile

Il 4-3-3 che Pioli attuerebbe è apparente, lo si vede dai movimenti che la Fiorentina fa durante le fasi di non possesso palla e ripartenza


FOTO & VIDEO — Infatti uno dei tre centrocampisti, solitamente quello con maggiori caratteristiche d’inserimento, si interpone tra la zona mediana e la zona offensiva dell’undici in campo. Questo porta ad un modulo migliore come occupazione degli spazi, cioè il 4-2-3-1. Il “falso” trequartista è il primo uomo del centrocampo che pressa e anche l’unico a cui viene riservato un lavoro differente dagli altri: perché molte volte deve marcare ad uomo il calciatore nevralgico della rosa opponente.

Quindi per il ragazzo in questione sarà importante la sua duttilità e tenuta fisica sul campo nello svolgersi della partita. Benassi ci riesce bene, ma non può, lo abbiamo visto, proporre sempre alte prestazioni; perciò prende importanza l’acquisto appena concluso di Norgaard, classe’94 con doti esplosive e conoscenza delle due fasi sia difensiva che offensiva. Difatti aggiunge elasticità maggiore al modulo, perché giocatore più muscolare e l’asse Veretout-Dabo potrebbe risentirne positivamente. Il tandem francese si alternerebbe meglio negli inserimenti.

Comunque resta una pecca che potrà essere eliminata attraverso un nuovo innesto: approcciando un pressing maggiore i due mediani (nati come ruolo mezz’ali) hanno eccessiva aggressività e lasciano totalmente sguarnita la trequarti. Ciò debilita la difesa che si trova, in inferiorità numerica, ad affrontare avversari lanciati faccia alla porta. Corvino dovrà trovare un mediano puro che sappia leggere le trame di gioco.

Inoltre, Gerson permetterà a Chiesa di rifiatare qualche volta partendo dalla panchina, mentre Pjaca gli consentirebbe, essendo anch’egli ragazzo di sacrificio, di avvicinarsi alla porta e fare da punta aggiunta.

La prima squadra viola, dopo il ritorno da Moena, usufruirà di due giorni di riposo. Gli allenamenti riprenderanno al Centro Sportivo “Davide Astori” mercoledì 25 luglio.Venerdì 27 la Fiorentina partirà per la Germania, dove, sabato 28 luglio, parteciperà alla “Cup of Traditions”, quadrangolare nel quale si confronterà con la squadra locale del Duisburg, l’Athletic Club e il Fulham. Dal 29 luglio la squadra inizierà una Tournèe in Olanda e Germania. La squadra avrà il proprio campo base a Tegelen, nei Paesi Bassi, e durante questa trasferta europea i gigliati affronteranno due amichevoli, l’1 Agosto alle 19:00 ad Apeldorn contro l’Heracles Almelo e sabato 4 Agosto, alle 15:30, a Dusseldorf contro il Fortuna Dusseldorf. Infine, Domenica 5 Agosto, la Fiorentina concluderà la propria trasferta olandese partecipando all’Opel Cup, con inizio alle 13:00, contro la squadra locale del Mainz e i baschi dell’Athletic Club.

Fiorentina — rubrica a cura di Manuel Cordero

Manuel Cordero

Manuel Cordero — Nato a Firenze nel 1995, è appassionato di giornalismo e tifoso della Fiorentina

E-mail: fiorentina@nove.firenze.it