Fi-Pi-Li, otto mesi di lavori per renderla più sicura

Inizieranno lunedì nel tratto Ginestra-Montelupo. Piano da 26 milioni della Regione. A Scandicci opere di risanamento acustico


(DIRE) Firenze, 22 mag. - Parte il piano da 26 milioni della Regione Toscana per la manutenzione e l'adeguamento di numerosi tratti dalla Firenze-Pisa-Livorno. Lunedì prossimo cominceranno i lavori per la messa in sicurezza nell'area fiorentina fra Ginestra e Montelupo. Dureranno 8 mesi per un valore di 6,4 milioni. A seguire è prevista la realizzazione del secondo lotto da 5,2 milioni con un investimento sul tratto che corre dallo svincolo di Montelupo sino a Empoli. Del piano fanno parte anche le opere di risanamento acustico a Scandicci, l'intervento di miglioramento generale dell'infrastruttura pari a 4,671 milioni che include la manutenzione del viadotto di San Colombano in territorio fiorentino, del ponte Mogadiscio di accesso al porto di Livorno e l'asfaltatura di altri punti della superstrada. La parte più delicata del piano di lavori riguarda il ripristino già in corso della rampa di accesso della Fi-Pi-Li in via Quaglierini a Livorno. Il cantiere dovrebbe essere completato entro febbraio 2020.

Nel frattempo la Regione per gestire la stagione estiva è riuscita a ottenere di creare un bypass temporaneo sulla prospiciente strada provinciale in modo da consentire al traffico leggero di poter transitare fra il primo luglio e il 31 agosto, in maniera da aiutare la stagione balneare, seppure alla velocità molto contenuta di 30 chilometri orari. In questo modo il cantiere resterà attivo, anche se il restringimento dell'area disponibile comporterà una dilatazione di due mesi per la conclusione dei lavori.

Redazione Nove da Firenze